rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità Cesano Maderno

Gli artigiani di Cesano Maderno rimettono a nuovo le panchine della città

Gli artigiani hanno sistemato tutte le panchine che erano malandate a causa del tempo

Sono circa 200 le panchine di Cesano Maderno che nell'estate del 2018 sono state rimesse a nuovo grazie al lavoro e all'impegno di alcune aziende della città associate ad Apa Confartigianato Imprese.

"È bello vedere i nostri artigiani impegnati a lavorare per rendere più gradevoli e confortevoli gli spazi pubblici della nostra città —  ha dichiarato l’Assessore ai Lavori Pubblici Celestino Oltolin —. Con una spesa complessiva di 40mila euro stiamo provvedendo a dare nuova vita alle sedute presenti soprattutto nelle aree verdi del territorio. Un segnale di attenzione al decoro della città e insieme un invito a rispettare i luoghi pubblici patrimonio della nostra comunità".

Dal parco dei Tigli a Cassina Savina a quello delle Noci di Cascina Gaeta. Dal parco di via Riccione alla Snia a piazza Arese, l'intervento degli artigiani cesanesi ha permesso di unire al lavoro vero e proprio la passione che deriva dall'amore per la propria città, fornendo quel qualcosa in più che fa di un lavoro un buon lavoro. Tutta Cesano è interessata dall'opera di recupero, restauro e ripristino delle sedute se non, come nel caso del parco della Baruccanetta e del Villaggio Snia, dall'acquisto di più di 20 nuove panchine. Non solo: in piazza Monsignor Arrigoni è prevista l'installazione di tre panchine disegnate per l'occasione, realizzate grazie alla collaborazione degli artigiani con la creatività dell'architetto Franco De Ponti.

"Il saper fare delle nostre imprese è ancora una volta al centro di un bel progetto che valorizza la città – spiega il Presidente di APA Confartigianato Imprese per Monza Brianza e Milano, Giovanni Barzaghi —. Gli artigiani sono fieri di lavorare nel territorio dove abitano e dove le loro botteghe producono da generazioni. È questo che contraddistingue i nostri imprenditori, l'attaccamento alla propria terra e alle proprie origini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli artigiani di Cesano Maderno rimettono a nuovo le panchine della città

MonzaToday è in caricamento