Gli artigiani di Cesano Maderno rimettono a nuovo le panchine della città

Gli artigiani hanno sistemato tutte le panchine che erano malandate a causa del tempo

Una panchina rimessa a nuovo dagli artigiani

Sono circa 200 le panchine di Cesano Maderno che nell'estate del 2018 sono state rimesse a nuovo grazie al lavoro e all'impegno di alcune aziende della città associate ad Apa Confartigianato Imprese.

"È bello vedere i nostri artigiani impegnati a lavorare per rendere più gradevoli e confortevoli gli spazi pubblici della nostra città —  ha dichiarato l’Assessore ai Lavori Pubblici Celestino Oltolin —. Con una spesa complessiva di 40mila euro stiamo provvedendo a dare nuova vita alle sedute presenti soprattutto nelle aree verdi del territorio. Un segnale di attenzione al decoro della città e insieme un invito a rispettare i luoghi pubblici patrimonio della nostra comunità".

Dal parco dei Tigli a Cassina Savina a quello delle Noci di Cascina Gaeta. Dal parco di via Riccione alla Snia a piazza Arese, l'intervento degli artigiani cesanesi ha permesso di unire al lavoro vero e proprio la passione che deriva dall'amore per la propria città, fornendo quel qualcosa in più che fa di un lavoro un buon lavoro. Tutta Cesano è interessata dall'opera di recupero, restauro e ripristino delle sedute se non, come nel caso del parco della Baruccanetta e del Villaggio Snia, dall'acquisto di più di 20 nuove panchine. Non solo: in piazza Monsignor Arrigoni è prevista l'installazione di tre panchine disegnate per l'occasione, realizzate grazie alla collaborazione degli artigiani con la creatività dell'architetto Franco De Ponti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il saper fare delle nostre imprese è ancora una volta al centro di un bel progetto che valorizza la città – spiega il Presidente di APA Confartigianato Imprese per Monza Brianza e Milano, Giovanni Barzaghi —. Gli artigiani sono fieri di lavorare nel territorio dove abitano e dove le loro botteghe producono da generazioni. È questo che contraddistingue i nostri imprenditori, l'attaccamento alla propria terra e alle proprie origini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Coronavirus, boom di casi a Monza e Brianza (+180): nuovi ricoveri al San Gerardo

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • Il coronavirus torna a far paura: "Situazione può diventare esplosiva, adesso Monza rischia"

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento