La passerella ciclopedonale di Seregno cambia look grazie alla street art

A Seregno, la passerella ciclopedonale cambia volto con Gelsia e i writer del collettivo IntLV

Inaugurata solo un mese fa, la passerella ciclopedonale che attraversa via allo Stadio a Seregno sarà protagonista di un’operazione di valorizzazione. L’arte di strada, come espressione di pubblica bellezza, diventerà motore per la riqualificazione urbana. Dopo i lavori di ristrutturazione, a cura della capogruppo AEB, Gelsia si occuperà del progetto di abbellimento dei parapetti laterali interni ed esterni di contenimento, che delimitano il manufatto.

Ad occuparsi del progetto saranno i writers del collettivo IntLV, nato intorno agli anni 2000 e composto da artisti provenienti da diverse nazioni europee tra cui Italia, Spagna, Svizzera e Olanda. Il gruppo, specializzato in lettering, disegni e figurativi di massimo calibro, da anni cambia il volto delle città a livello nazionale e internazionale per dare origine a veri e propri “quadri a cielo aperto” che valorizzano l’ambiente circostante, e permettono agli artisti di esprimere la propria creatività nel tessuto cittadino. La crew, famosa per i suoi progetti in perfetto equilibrio tra arte e decoro urbano, ha portato la sua street art non solo all’estero: dal 2003 è infatti conosciuta anche a Seregno per la "Hall of Fame" di via Fratelli Bandiera. Oggi il collettivo porta nuove energie in Brianza: dal 5 al 18 luglio, 5 writers provenienti dal Nord Italia saranno all’opera per cambiare ancora una volta il volto della città. Gelsia e il tema dell’energia saranno alla base dell’atto creativo che porterà gli artisti a dare nuova vita alla passerella ciclopedonale che unisce il quartiere Lazzaretto a Piazza Linate.

Commenta così il progetto, Cristian Missaglia, Presidente di Gelsia: “Questa passerella è di importanza strategica per la città, fondamentale per la mobilità sul territorio e siamo felici di poter contribuire alla sua rinascita con questa iniziativa che vuole portare nuova energia, colore e partecipazione in città, così come in tutta la Brianza. Lo spazio sarà aperto al pubblico, così che tutti i cittadini possano vedere con i propri occhi gli artisti all’opera e assistere all’evoluzione della passerella”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ringrazio Gelsia e AEB per la generosità con cui non solo si sono fatte carico della sistemazione del ponte pedonale sopra via Stadio, ma hanno voluto anche renderlo un’occasione di proposta culturale per la città, proposta che tra l’altro arricchisce un ricco percorso di street art che come Amministrazione stiamo per avviare – ha detto il sindaco di Seregno Alberto Rossi. Gelsia e AEB sono imprese importanti che possono creare opportunità interessanti per il nostro territorio: stiamo lavorando per far crescere queste imprese affinché possano creare opportunità ancora più interessanti per il territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Lazzate, uomo trovato cadavere in via Enrico Fermi: indagano i carabinieri

  • Tumore al pancreas in stadio avanzato: operazione "unica" all'ospedale di Vimercate per una donna

  • Le meraviglie di Monza celebrate in televisione, in città le riprese della Rai

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Il maltempo fa paura a Monza: prevista acqua a secchiate e grandine

  • "Aiuto la mamma è in pericolo", bimbo di tre anni chiama i vicini e salva madre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento