rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Attualità

Una petizione on line per migliorare la raccolta differenziata a Monza

Promossa da Civicamente

"Caro sindaco Allevi siamo cittadini attivi, cittadini che, quando possono, vogliono fare la loro parte per migliorare la città in cui vivono e che amano. Le chiediamo di verificare fin da subito la possibilità di intervenire immediatamente, almeno sull'orario di esposizione dei rifiuti: davvero creerà grossi problemi sia a chi deve personalmente esporre i propri rifiuti, sia a chi ha questo servizio garantito dal proprio condominio". 

Questa la petizione lanciata on line da Civicamente per chiedere una revisione dell'organizzazione della nuova raccolta dei rifiuti a Monza. Una raccolta iniziata ieri, martedì 1 marzo, ma che ha sollevato parecchie critiche. Sia da parte dei negozianti del centro - soprattutto i gestori dei locali con i clienti che pranzano mentre gli operatori della Sangalli ritirano i rifiuti - che in periferia. 

"Abbiamo capito che i tecnici attendono di osservare qualche anno di dati prima di esprimersi su come vorranno modificare il calcolo della TARI ed, eventualmente, su come intervenire sulle modalità di questa nuova raccolta dei rifiuti che è iniziata proprio oggi 1 marzo 2022 - si legge ancora nellapetizione -. Dovremo quindi attendere qualche anno prima di poter trarre delle conclusioni, qualche anno in cui, però, dovremo sottostare a regole che, già da ora, si può immaginare non semplificheranno la nostra vita e che certamente non renderanno Monza migliore o più pulita".

Nella petizione Civicamente sollecita anche un intervento sull'orario di esposizione dei rifiuti. "Anche la permanenza in strada dei rifiuti, con le attuali ipotesi di orario, peggiorerà il decoro di Monza e gli addetti della Sangalli si troveranno ad eseguire i loro giri in orari di traffico cittadino con ulteriore disagio per la città tutta - si legge nel documento -. Caro sindaco Allevi Le chiediamo di affrontare subito questo punto, ne parli personalmente con i tecnici, si confronti con le realtà vicine, gli orari previsti per noi monzesi da oggi 1 marzo, creeranno davvero molti problemi, e non occorrono anni per poterlo immaginare".

Naturalmente nella petizione si chiede una revisione delle dimensioni del sacco rosso (quello per l'indifferenziata) che fin da subito aveva sollevato parecchie perplessità. "Se davvero l'obiettivo di sacchi rossi è quello di verificare la bravura nel 'differenziare' e calcolare la quantità di rifiuti prodotti da ciascun cittadino per premiare i più virtuosi, allora è evidente che un sacco di dimensioni più piccole permetterebbe un controllo più accurato - prosegue -. Anche ristabilire il numero di ritiri precedenti aiuterebbe noi cittadini a non dover tenere nel nostro appartamento rifiuti che producono esalazioni non certo salutari". 

La petizione nel giro di poche ore ha già raccolto circa 200 firme. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una petizione on line per migliorare la raccolta differenziata a Monza

MonzaToday è in caricamento