rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Attualità

Guerra alla criminalità: arrivano nuove telecamere di videosorveglianza

Il prefetto ha sottoscritto il patto per la sicurezza urbana con i comuni di Monza, Desio e Limbiate. Adesso si attendono i finanziamenti

Città più sicure, almeno nelle intenzioni. Nella giornata di giovedì 16 dicembre il prefetto Patrizia Palmisani ha sottoscritto tre patti per l’attuazione della sicurezza urbana con i sindaci di Monza, Desio e Limbiate.

Nell’ambito degli accordi è indicata, tra gli strumenti prioritari per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di criminalità, anche l’installazione e l’implementazione delle telecamere di videosorveglianza.

I tre comuni brianzoli hanno presentato tre progetti sul tema della sicurezza con l'obiettivo di accedere ai finanziamenti ministeriali per la videosorveglianza, che per l’anno 2021 ammontano a 27milioni di euro.

I progetti sono stati esaminati prima da esperti di un tavolo tecnico e poi sottoposti alle valutazioni delle forze di polizia che hanno promosso l'iniziativa. La Prefettura ha curato una relazione di dettaglio sui fenomeni di criminalità diffusa nelle aree dei tre Comuni che verranno interessate dall'installazione delle telecamere.

Adesso si attende il via libera e i finanziamenti del Ministero degli Interni a cui il prefetto ha inviato i tre progetti.

Nelle prossime settimane i progetti saranno valutate da una commissione apposita, che sarà chiamata a redigere la graduatoria nazionale dei Comuni che saranno ammessi ai finanziamenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra alla criminalità: arrivano nuove telecamere di videosorveglianza

MonzaToday è in caricamento