rotate-mobile
controlli

Caccia ai vigilantes abusivi

L'iniziativa della prefettura

Anche a Monza e Brianza è partita la “caccia” ai vigilantes abusivi. Nei giorni scorsi il prefetto Patrizia Palmisani ha disposto un programma di controlli straordinari per individuare eventuali abusivi che operano nel settore della vigilanza privata. Un controllo che sarà eseguito dalle forze di polizia per verificare le modalità di svolgimento dei servizi di vigilanza e custodia.

Operazione Vigilantes

L’iniziativa si collega all’"Operazione Vigilantes" avviata dal ministero dell’Interno per intercettare e contrastare il fenomeno dell’illecito esercizio dei servizi di vigilanza e custodia da parte di soggetti sprovvisti delle necessarie licenze rilasciate dalla prefettura. Nelle scorse settimane la prefettura di Monza ha avviato i primi approfondimenti in collaborazione con la questura e con i comandi provinciali dei carabinieri e della guardia di finanza. Sono stati individuati i principali obiettivi su cui dovranno concentrarsi le attività di controllo. Un modus operandi che è già stato comunicato al prefetto in occasione della riunione tecnica di coordinamento delle forze di polizia. Il piano di controlli straordinari si svilupperà nell’arco delle prossime settimane e interesserà prevalentemente i servizi di vigilanza e custodia erogati nei locali pubblici, nei grandi condomini, negli esercizi commerciali, in particolare della grande distribuzione. La verifica del possesso dei titoli abilitativi da parte dei soggetti impiegati nei servizi potrà prendere in considerazione anche il contratto tra il committente e l’operatore del settore, ma a ciò sarà affiancata la ricerca di ulteriori riscontri che consentano di valutare in concreto la tipologia di servizio erogato.

"La vigilanza privata è un settore importante"

I risultati dei controlli saranno comunicati alla prefettura, che curerà un’aggregazione a livello provinciale utile anche alla verifica del rispetto delle prescrizioni dei titoli abilitativi. In caso di accertamento di situazioni di esercizio dell’attività da parte di soggetti non abilitati, la stessa prefettura lo segnelerà anche alla procura della Repubblica, per gli sviluppi di competenza sul piano dell’accertamento di eventuali responsabilità penali. “Quello della vigilanza privata è un settore che assicura un servizio fondamentale per la tutela della proprietà e che fornisce un importante contributo al sistema della sicurezza, consentendo alle forze di polizia di assicurare una migliore efficienza nell’ambito delle attività di controllo del territorio e di pronto intervento - dichiara il prefetto Patrizia Palmisani -. Proprio in considerazione della delicatezza che caratterizza le funzioni di vigilanza e custodia è allora fondamentale rivolgere la massima attenzione al pieno rispetto della normativa di settore. Al fine di rendere efficaci i controlli, contiamo sulla collaborazione tanto dei committenti quanto delle agenzie del settore, nel comune interesse di contrastare ogni situazione di irregolarità". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia ai vigilantes abusivi

MonzaToday è in caricamento