rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità

"Senatrice Segre la aspettiamo a Monza": l'invito del presidente della Provincia

Dopo la polemica scatenata dal consigliere Fabio Meroni, il presidente Luca Santambrogio invita la senatrice

Il presidente della Provincia Luca Santambrogio invita la senatrice Liliana Segre a Monza. L'occasione la cerimonia di inaugurazione, il prossimo gennaio, delle iniziative per la Giornata della Memoria che l'amministrazione provinciale sta organizzando proprio in queste settimane. 

Dopo la polemica scatenata dal post del consigliere proviciale Fabio Meroni (Lega) contro la senatrice, e dopo la condanna dell'amministrazione provinciale, adesso arriva l'invito alla senatrice che ha vissuto sulla sua pelle, ancora ragazzina, il dramma della deportazione e dei campi di concentramento. 

"Proprio questa settimana è stata programmata una riunione del Comitato con i sindaci per discutere il futuro di questo progetto della cerimonia per la posa delle pietre d'inciampo ed organizzare le cerimonie per la prossima Giornata della Memoria - dichiara il presidente Luca Santambrogio -. Invito la senatrice Liliana Segre a partecipare alla cerimonia di inaugurazione per dimostrare che le parole di un singolo non possono gettare discredito sull’impegno di tutte le istituzioni a trasmettere il significato ed il rispetto della storia”.

Ieri il presidente della Provincia aveva già preso le distanze da quanto dichiarato dal collega e compagno di partito Meroni. "L’uscita del consigliere Meroni è indifendibile sotto ogni punto di vista - aveva spiegato -. Dignità e rispetto dei valori civili e democratici  sono principi che questo Ente difende  e promuove, dal suo primo giorno di istituzione, con grande senso di responsabilità, soprattutto verso i nostri giovani. Con orgoglio posso dire che appena eletto presidente non ho avuto alcun dubbio a proseguire sulla  strada avviata dal mio predecessore a sostegno dell’ ’attività del primo Comitato per le pietre di inciampo a valenza provinciale - fondato da Aned Monza- Sesto San Giovanni, sezione provinciale Anpi, Associazione Senza Confini e i Comuni di Lissone, Seregno, Cesano Maderno - trasformando una mera adesione in un vero atto di indirizzo politico. La Provincia, in questi anni, ha lavorato con il Comitato per estendere la partecipazione ad altri Comuni ed ha coinvolto anche la Prefettura per creare, con la posa delle pietre di inciampo,  una vera rete della memoria per portare nella quotidianità delle nostre città il ricordo di chi ha subito gli orrori della deportazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Senatrice Segre la aspettiamo a Monza": l'invito del presidente della Provincia

MonzaToday è in caricamento