rotate-mobile
Progetti in città / Vimercate / Via degli Atleti

Quando sarà pronta la nuova piscina con sabbia di Vimercate

Il progetto per la realizzazione del nuovo centro sportivo è imponente, in termini di portata e di investimento (21 milioni di euro). Il sindaco: "Priorità assoluta alla riapertura della piscina"

Il progetto è stato annunciato nei giorni scorsi e il nuovo lido con piscina, sabbia, spray park e campi da volley ha suscitato curiosità e attesa a Vimercate dove le vasche del vecchio centro natatorio sono ormai vuote e in stato di degrado da tempo. La nuova "cittadella dello sport" sorgerà nell'area del centro sportivo di via Degli Atleti e l'intervento è stato presentato settimana scorsa dal sindaco Francesco Cereda e dalla vicesindaco, con delega alla Rigenerazione Urbana, Mariasole Mascia.

Un progetto imponente, ambizioso, che attualmente è ancora in fase preliminare di progettazione, dal valore di 21 milioni di euro. Fondi questi da reperire attraverso bandi, stanziamenti senza escludere investimenti privati. "Per quanto riguarda le priorità, la precedenza su tutto è la riapertura della piscina" ha spiegato il primo cittadino Francesco Cereda a MonzaToday

Il progetto della nuova piscina

Il progetto, approvato dalla giunta nel mese di giugno, prevede una piscina coperta con una vasca da 25 metri con una profondità di due e un'area estiva con un lido estivo e una palestra. E ancora uno spray park, campi da volley e la sabbia. Il masterplan si compone di due progettazioni preliminari separate, che riguardano rispettivamente una nuova piscina e un centro sportivo dotato di palazzetto, campi coperti e parcheggio insieme alla ristrutturazione dell’attuale bocciodromo e al mantenimento dell’attuale Area Feste. E si comincerà proprio dalla piscina. Vista la mole imponente degli interventi i tempi non saranno brevi.

"Al momento l'idea è di procedere il prima possibile con le demolizioni, utilizzando degli oneri già maturati. Dovremmo riuscire a far partire le demolizioni già entro la fine dell'anno, massimo primi mesi del 2023. In questo modo cominciamo a far partire i cantieri e guadagnamo qualche mese di tempo: quando si dovrà cominciare a costruire l'area sarà già libera e pronta" ha aggiunto Cereda. 

Il nuovo centro natatorio, dotato di una piscina coperta con vasca di 25 metri e profondità di 2 metri adeguata per la pallanuoto, prevede anche la presenza di una vasca di avviamento al nuoto, un’area bar con doppio affaccio piscina coperta e un lido esterno. Si aggiungono spazi funzionali ad uso ufficio, sale corsi, palestra attrezzi e ampi terrazzi. Lo spazio lido esterno è formato da una vasca ludica con integrazione di corsie per il nuoto libero, spray park, campo di beach volley, spazi verdi con funzione solarium e una porzione allestita a sabbia. L’immobile avrà una copertura fotovoltaica e accorgimenti tecnici per l’ottenimento di alte prestazioni energetiche finalizzati al contenimento dei costi di gestione.

"La chiusura della piscina ha rappresentato e rappresenta una ferita ancora aperta per la città e costituisce una sollecitazione quotidiana da parte dei nostri cittadini, affinché si possa arrivare il più presto possibile alla sua riapertura" aveva spiegato il primo cittadino alla presentazione del masterplan. Il progetto è grande e "importante sia dal punto di vista dei costi che dei tempi di realizzazione". E il nuovo centro sportivo prenderà vita dunque un pezzo alla volta, "con priorità assoluta alla riapertura della piscina". "E' la cosa sulla quale lavoreremo più alacremente" ha assicurato Cereda.

Quando ci si potrà tuffare a Vimercate?

C'è un progetto, un masterplan. Ma la strada per la riapertura della piscina è ancora lunga: ricerca di stanziamenti economici, progettazioni, bandi e cantierizzazioni. "Siamo in attesa di avere informazioni in merito al bando di rigenerazione urbana della Regione al quale ci siamo candidati. Nel frattempo procediamo comunque con le progettazioni e teniamo monitorati altri bandi, Pnrr, europei o altro, dove poter reperire risorse aggiuntive" ha spiegato il primo cittadino Cereda. L'obiettivo è quello di realizzare la piscina e il centro sportivo "entro la fine del mandato". E dunque entro cinque anni. 

Il centro sportivo

Non solo acqua e piscina. Il progetto prevede la convivenza fra parte delle strutture esistenti (Area Feste, bocciodromo e parcheggio) e un nuovo palazzetto ad alte prestazioni energetiche, con struttura in legno lamellare ad arco. La capienza ipotizzata è fino a mille persone, in una configurazione tale da rendere possibile il suo uso anche per attività per manifestazioni diverse a da quelle sportive. L’attuale prefabbricato noto come “Pallone” sarà invece demolito e sostituito con un nuovo prefabbricato in calcestruzzo destinato prevalentemente agli sport di racchetta ma flessibile anche per altre attività sportive. Anche qui sulle coperture degli immobili è ipotizzato un ampio campo fotovoltaico, che garantisce un’alta prestazione energetica e il conseguente contenimento dei costi di gestione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando sarà pronta la nuova piscina con sabbia di Vimercate

MonzaToday è in caricamento