Un milione di euro per valorizzare il patrimonio artistico della Brianza: ecco "Artbonus"

Si tratta di un progetto lanciato da Retipiù e Brianzacque

La villa Reale, immagine repertorio

Un milione di euro per recuperare un pezzo della propria storia artistica e culturale. L'obiettivo? Salvare e valorizzare il patrimonio culturale della Brianza. È "Art Bonus", iniziativa lanciata da Retipiù e Brianzacque a cui potranno partecipare i comuni brianzoli dalle due aziende. Il "montepremi" da un milione di euro servirà a finanziare 12 progetti, presentati da altrettanti comuni e votati direttamente dai cittadini. 

Gli interventi finanziabili riguardano disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo. In particolare, le proposte ammesse sono: la manutenzione, il restauro e la protezione di beni culturali pubblici, il sostegno degli istituti e dei luoghi della cultura di appartenenza pubblica (musei, biblioteche, archivi, aree e parchi archeologici, complessi monumentali, fondazioni lirico sinfoniche e teatri di tradizione), la realizzazione di nuove strutture, reastauro e potenziamento di quelle esistenti di enti e istituzioni pubbliche che, senza scopo di lucro, svolgono esclusivamente attività nello spettacolo.

"Se la cultura, l’arte e la storia sono beni che appartengono all’ intera umanità, questo progetto, pur indirizzato ai comuni della Brianza, ha un valore che sconfina oltre il territorio coinvolto — commenta Enrico Boerci, presidente di Brianzacque —. Sono felice che due realtà pubbliche e complementari per i servizi che erogano, indispensabili alla vita dei cittadini, vestano il ruolo di mecenati, offrendo la possibilità di mantenere o dar nuova vita alla storia e alla cultura intrinseca dei nostri luoghi con l’ambizione di renderli sempre più attrattivi".

"È una ulteriore dimostrazione che le aziende pubbliche del territorio funzionano e sono un valore per i comuni e le persone che vi abitano — fa eco Mario Carlo Novara, presidente RetiPiù —. Quest’anno, fare rete con una azienda che condivide questi obiettivi e valori ha consentito di rendere ancor piu’ ampio, ricco e partecipativo un progetto di sostegno diretto all’arte e alla cultura che è già giunto al terzo anno. Efficienza e innovazione nel proprio ruolo industriale consentono di  investire risorse in loco, costituendo quindi il fulcro dello sviluppo, dell’occupazione e della valorizzazione del patrimonio pubblico locale".

Art bonus: come funziona e chi può partecipare

La partnership tra le due aziende promotrici dell’iniziativa ha permesso di aggiornare il regolamento per offrire maggiori chance di partecipare e vincere stabilendo quattro categorie in base al numero degli abitanti, ciascuna divisa in tre fasce a seconda dell’importo del progetto presentato. Ogni comune avrà dunque l’occasione di presentare una proposta  ad hoc e competere per portarsi a casa il finanziamento.

A ulteriore sostegno de “Le Reti del Cuore” verrà varata una campagna informativa volta a incentivare la partecipazione alla scelta del progetto preferito. Il contributo sarà assegnato ai progetti che per ciascuna categoria raccoglieranno il maggior numero di consensi espressi dai cittadini e sarà erogato nell’ambito del cosiddetto “Art Bonus”. 

Sessantadue i “Municipi” coinvolti , di fatto tutti quelli dove le due società RetiPiù e/o Brianzacque erogano i propri servizi: Agrate Brianza; Aicurzio; Albiate; Arcore; Arosio; Barlassina; Bellusco; Bernareggio; Besana in Brianza; Biassono; Bovisio Masciago; Briosco; Brugherio; Burago di Molgora; Busnago; Cabiate; Camparada; Caponago; Carate Brianza; Carnate; Carugo; Cavenago di Brianza; Ceriano Laghetto; Cesano Maderno; Cesate; Cogliate; Concorezzo; Cornate d'Adda; Correzzana; Desio; Figino Serenza; Giussano; Lazzate; Lentate sul Seveso; Lesmo; Limbiate; Lissone; Macherio; Mariano Comense; Meda; Mezzago; Misinto; Monza; Muggiò; Nova Milanese; Ornago; Renate; Roncello; Ronco Briantino; Seregno; Seveso; Sovico; Sulbiate; Trezzo sull’Adda; Triuggio; Usmate Velate; Varedo; Vedano al Lambro; Veduggio con Colzano; Verano Brianza; Villasanta; Vimercate.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Zona rossa, ecco l'elenco delle attività e dei negozi aperti e quelli chiusi in Lombardia

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

Torna su
MonzaToday è in caricamento