rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità

Una raccolta fondi per aiutare la 16enne ucraina malata di tumore e la sua mamma

L'iniziativa di Salute Donna Onlus che ha accolto Yuliia, la sua mamma e la nonna

Yuliia ha 16 anni ed è una della prime ragazzine arrivate in Italia dall'Ucraina. Insieme alla sua mamma e alla sua nonna è atterrata a Milano dove è stata ricoverata all'Istituto dei Tumori di via Venezian. Mentre Yuliia veniva curata dagli specialisti del prestigioso centro milanese la mamma e la nonna venivano accolte dall'associazione Salute Donna Onlus fondata dalla monzese Anna Mancuso. 

Alcuni locali di Cascina Rosa, a pochi passi dall'Istituto di via Venezian, sono stati allestiti per accogliere al meglio la mamma e la nonna di Yuliia. Una grande gara di solidarietà quella organizzata dalle volontarie del sodalizio che hanno completamente arredato l'alloggio e cercato di offrire ogni confort alle due donne. Ma adesso chiedono aiuto alla popolazione.

Yuliia è stata dimessa, sempre in cura presso l'Istituto. "Noi non l'abbiamo mai abbandonata e così facciamo con la mamma e con la nonna - prosegue -. Sono scappate dalle bombe di Kiev, devono affrontare la malattia della ragazzina. Non è semplice. Lontano da casa, dagli affetti, da un Paese che è in guerra". Ma per aiutare Yuliia e tanti altri bambini che dall'Ucraina stanno arrivando negli ospedali milanesi sono necessari fondi. "Da 27 anni assistiamo malati di cancro, ma mai ci saremmo aspettate di dare assistenza a ragazzini tra due fuochi: le bombe e il cancro - precisa Anna Mancuso -. Dalla sua dimissione è Salute Donna ad occuparsi dell’ospitalità di Yuliia, della mamma e della nonna in tutto e per tutto così che la ragazzina possa continuare le cure dall’esterno".  Dal vitto, ai vestiti, alle piccole e grandi necessità che ogni giorno le tre donne devono affrontare. Oltre a quel sostegno morale e quella vicinanza che le fa sentire meno sole in un Paese tanto lontano e diverso dal loro. Da qui la decisione di Salute Donna di promuovere una raccolta fondi per sostenere le spese dell'accoglienza di Yuliia e dei suoi familiari.

Yuliia in questi giorni piano piano sta tornando a sorridere. Trascorre le giornate serenamente a Cascina Rosa tra passeggiate nel verde sempre accompagnata dalla famiglia e dalle volontarie di Salute Donna. E prosegue le sue cure all'Istituto dei Tumori. 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una raccolta fondi per aiutare la 16enne ucraina malata di tumore e la sua mamma

MonzaToday è in caricamento