rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Attualità

"300 lavoratori a rischio": sciopero alla Md

La protesta contro il trasferimento dei dipendenti nel Bresciano

Braccia incrociate per l'intera giornata. È sciopero a Trezzo sull'Adda, comune milanese al confine con la Brianza, sin dalla notte tra domenica 26 e lunedì 27 dicembre, dopo la decisione di Md, società italiana della grande distribuzione che opera negli hard discount, di trasferire i magazzini nel Bresciano, mettendo a repentaglio "400 posti di lavoro", come ha denunciato Cub Trasporti, alla guida della protesta.

"Siamo qui - ha affertmato Francesco d'Errico, della Cub Trasporti Milano - dopo vari tentativi fatti con Md per trovare soluzioni all'inevitabile disagio che subirebbero i lavoratori: molti sono di Milano e non hanno la macchina e inoltre il nuovo luogo di lavoro è praticamente impossibile da raggiungere con i mezzi pubblici".

Tra andata e ritorno i lavoratori sarebbero costretti a percorrere circa un centinaio chilometri, per questo per molti il trasferimento equivarrebbe alla perdita del lavoro."All'ultimo incontro, una decina di giorni fa, abbiamo presentato le nostre richieste ma nessuna risposta è stata data - le parole del sindacato -. Md può fare le sue scelte, ma non riteniamo corretto che a pagarne le conseguenze siano soltanto i lavoratori. Chiediamo almeno di organizzare e pagare lo spostamento e di mantenere il posto di lavoro a chi non può trasferirsi". 

"Il reddito medio dei dipendenti è di 1.150 euro netti al mese - ha aggiunto Cub - e il contratto del commercio applicato dovrebbe essere cambiato in quello più corretto del trasporto e logistica".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"300 lavoratori a rischio": sciopero alla Md

MonzaToday è in caricamento