rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Gran Premio 2022

Perché l'Autodromo si è scusato con i tifosi

Una nota ufficiale rivolta agli appassionati arrivati da tutto il mondo

L'Autodromo chiede scusa ai tifosi. Dopo le numerose lamentele per l'organizzazione (e soprattutto la questione dei costi del cibo e delle bevande, dei divieti che sono cambiati in corsa d'opera) il Tempio della Velocità si rammarica con chi, da tutta Italia e anche dall'estero, è accorso a Monza per assistere al Gran Premio.

"Autodromo Nazionale Monza esprime il proprio rammarico per il disagio di quanti, fra i tantissimi tifosi accorsi all’ultimo GP d’Italia, sarebbero incappati in taluni inconvenienti - si legge sul post pubblicato sul profilo Facebook dell'Autodromo -. La struttura e le sue persone hanno profuso i migliori sforzi per realizzare un evento che ha superato ogni record di affluenza andando oltre ogni previsione stimata. Per Autodromo Nazionale Monza l’esperienza dei tifosi è un aspetto prioritario e per questo è stata avviata una rigorosa verifica anche con i partner per accertare e approfondire l’origine di eventuali criticità e assumere i conseguenti provvedimenti perché ciò non si ripeta in futuro".

Intanto a breve arriveranno anche i rimborsi per i token non utilizzati.  "La società rimborserà tutti i crediti virtuali associati ai Braccialetti NFC che, per problemi tecnici, non sono stati utilizzati dagli spettatori del F1 Pirelli Gran Premio d’Italia 2022 che li avevano acquistati - si legge nella nota ufficiale della Street Food National League  -. La società contatterà tutti i clienti informandoli che, a partire dal 20 settembre attraverso la stessa piattaforma, saranno interamente rimborsati dei crediti residui. Il team di Street Food National League è molto dispiaciuto per l’inconveniente e assicura che le operazioni di rimborso saranno completate nel più breve tempo possibile. Il team è convinto che l’innovazione digitale dei braccialetti NFC, che comunque hanno funzionato regolarmente per moltissimi spettatori, rappresenti una strada da perseguire in futuro".

Tante le lamentele anche per i costi di cibo e bevande e sul fatto di non poter introdurre borracce (divieto poi tolto) ‘obbligando’ i tifosi ad acquistare l’acqua in loco. I costi di un birra media, come ci ha riferito un lettore, era di 9 euro vicino alla tribuna e di 5 fuori dal gate.

Il post di scuse dell'Autodromo di Monza

Scuse Autodromo-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché l'Autodromo si è scusato con i tifosi

MonzaToday è in caricamento