Sabato, 20 Luglio 2024
Attualità / San Giuseppe / Via Gerolamo Borgazzi, 37

Spazio 37 ha riaperto i battenti: letti, docce e pasti per i senzatetto

Una buona notizia per le persone senza fissa dimora

Spazio 37 ha riaperto i battenti. Il dormitorio comunale, punto di riferimento per decine di persone che stanno attraversando un momento di difficoltà, ritorna alla normalità dopo la chiusura forzata a causa del nubifragio dello scorso luglio. In seguito al crollo della tettoia in eternit nell’ex deposito della Tpm - dove da anni ha trovato sede il dormitorio comunale - lo spazio era stato momentaneamente chiuso.

Adesso si è ritornati alla normalità. Alla redazione di MonzaToday nel fine settimana erano giunte diverse segnalazioni in merito alla presenza nello spazio di via Borgazzi 37 di alcuni senzatetto. La conferma è arrivata direttamente dall’assessore al Welfare Egidio Riva: “Spazio 37 ha riaperto da una decina di giorni almeno - ha spiegato a MonzaToday -. Il servizio di accoglienza alle persone senza fissa dimora è garantito come in precedenza”. Una bella notizia per i tanti che trovano nello spazio comunale un prezioso punto di riferimento dove dormire, lavarsi, cambiarsi la biancheria intima e i vestiti, cenare e fare la prima colazione.

Per adesso rimane ancora chiuso l’Armadio dei Poveri e la sede di Foodforall le due associazioni di volontariato che hanno il magazzino all’interno dello Spazio 37. Roberta Campani, presidente dell’Armadio dei Poveri, aveva più volte lanciato un appello all’amministrazione per chiedere almeno una sede temporanea dove accatastare le donazioni (vestiti, scarpe, pannolini per i bambini e pannoloni per gli anziani) che poi via via distribuisce alle famiglie, alle persone in difficoltà e ai senzatetto. Nel frattempo Campani ha trovato una sistemazione in via Vasari dove un benefattore ha messo momentaneamente a disposizione il suo box. L’assessore Riva precisa che: “Ho incontrato le referenti dell’Armadio dei poveri ai primi di agosto. Mi hanno detto che l’Armadio dei poveri sarebbe stato chiuso, per la pausa di agosto, fino al 28. Abbiamo concordato che ci saremmo aggiornati dopo quella data e avremmo valutato insieme la situazione. Lo scorso 16 agosto hanno inviato un’email alle referenti e alle associazioni indicando la mia disponibilità a un incontro al rientro”.

Intanto settimana scorsa la giunta guidata dal sindaco Paolo Pilotto ha stanziato quasi 227mila euro per mettere in sicurezza lo Spazio 37 dopo i danni subiti durante il nubifragio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spazio 37 ha riaperto i battenti: letti, docce e pasti per i senzatetto
MonzaToday è in caricamento