Attualità

Strade e ponti, oltre 270 a rischio in Lombardia

Una commissione tecnica farà partire un monitoraggio

Il Ponte San Michele a Trezzo

Una commissione tecnica monitorerà i ponti e le strade della Lombardia. Lo ha deciso il consiglio regionale lombardo all'unanimità, votato martedì 23 ottobre una risoluzione nata da una mozione di Carmela Rozza del Partito Democratico che risale a settembre. 

La missione farà da "cabina di regia" per il censimento e il monitoraggio dello stato dei manufatti, definirà un archivio centralizzato di opere e necessità di intervento, stilerà una graduatoria delle priorità e di predisporrà un piano finanziario ad hoc. Per ogni manufatto l'unità di missione promuoverà la realizzazione di un fascicolo contenente tutti i dati necessari alla manutenzione e gli interventi apportati nel tempo.

Secondo la ricognizione già avviata dal Governo, 272 opere risultano a rischio in tutta la Lombardia e sarebbero necessari 241 milioni di euro per metterle in sicureezza. La Regione ha già inviato al ministero delle Infrastrutture un elenco di 270 interventi necessari e, afferma Rozza, "da allora non è successo assolutamente nulla".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade e ponti, oltre 270 a rischio in Lombardia

MonzaToday è in caricamento