rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
proposta

"Telecamere ai giardini reali contro le aggressioni dei cani lasciati liberi"

La proposta di un monzese: non potendo avere una postazione fissa della polizia locale, meglio avvalersi della tecnologia

"Visto che i cartelli non bastano e i cittadini comunque non li rispettano, perché non posizionare telecamere di videosorveglianza ai giardini della Villa Reale? Così da garantire maggiore sicurezza sia a chi frequenta quell'angolo del Parco, ma soprattutto per difendere gli animali del laghetto dalle aggressioni dei cani lasciati liberi dai proprietari". 

Questa la proposta arrivata alla redazione di MonzaToday da un lettore stanco delle continue segnalazioni di aggressioni di anatre, cigni e scoiattoli, ma soprattutto stanco della maleducazione di molti frequentatori che non rispettano il regolamento. Un problema annoso, e più volte salito alla ribalta delle cronache, quello dell'anarchia che regna in quel delizioso angolo del polmone verde brianzolo.

Tante le segnalazioni, anche sui social, di frequentatori che denunciano la presenza di cani lasciati liberi (malgrado il divieto), di persone che gettano nel laghetto cibo di ogni tipo (soprattutto pizzette, patatine, pane, dolci) mettendo a repentaglio la salute degli animali, di bambini che rincorrono gli scoiattoli. Malgrado il grande lavoro di sensibilizzazione al rispetto del regolamento che ogni giorno svolgono i Park Angel la situazione non cambia. Così che, ancora negli ultimi mesi, si sono verificate aggressioni mortali contro anatroccoli e anatre da parte di cani (spesso di grossa taglia) lasciati liberi. 

Gli animalisti hanno più volte sollecitato maggiori controlli, indicando anche gli orari abituali dei frequentatori maleducati. Ma il nostro lettore va oltre. Vista la difficoltà a poter avere una postazione fissa della polizia locale in quell'angolo di Parco, meglio allora posizione telecamere di videosorveglianza, naturalmente collegate alla centrale operativa delle forze dell'ordine. 

Forse l'occhio del "grande fratello" riuscirà a riportare ordine e rispetto dei regolamenti anche in quell’angolo di Monza. Per la gioia di chi lo frequenta, ma soprattutto degli animali che ci vivono. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Telecamere ai giardini reali contro le aggressioni dei cani lasciati liberi"

MonzaToday è in caricamento