rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
traposti

"Tutti i candidati alle politiche in Brianza salvino il tram Milano-Limbiate"

L'appello del leghista al Pirellone Andrea Monti. E tra i candidati c'è anche Berlusconi

Lo chiamano, forse un po' pomposamente, 'Frecciarancio', ma il punto non è questo, bensì quello di salvarlo. Parliamo della tranvia Milano-Limbiate, utilizzato ogni giorno da circa 3mila persone. Andrea Monti, vice capogruppo della Lega in Regione Lombardia e politico del territorio (il padre Cesarino era stato senatore e sindaco di Lazzate), lancia ora un appello, a poco più di dieci giorni dalle elezioni politiche, rivolgendosi a tutti i candidati del collegio di Seregno. Indistintamente di destra, di centro e di sinistra.

"I candidati hanno la possibilità di promettere qualcosa - dichiara Monti - e di farlo prima del 25 settembre, quando chiederanno il voto: aprire il tavolo tecnico" e cambiare la decisione di chiudere la tranvia. "Si può trovare il tempo di farlo, tra un comizio e l’altro sulla mobilità sostenibile, sulla difesa dell’ambiente, sulla qualità dell’aria e su tanti altri grandi progetti. Ecco, iniziamo a farne uno piccolino ma importante: non cancelliamo quello che già c’è di sostenibile. Salviamo il tram tra Limbiate e Milano".

"Non è politica di serie B"

Secondo Monti, "occuparsi di un tram non è politica di serie B. Non sarà come l'alta velocità, soprattutto ora che, in alcuni tratti, è costretto ad avanzare a 5 km/h. Ma quando tutti intorno sono bloccati nel traffico, anche avanzare a 35 km/h fa sembrare di essere su una Formula Uno". Monti ricorda poi che la Regione ha manifestato "la disponibilità a contribuire economicamente ai lavori, insieme a tutti gli enti coinvolti". L'appello dunque resta bipartisan ("a tutti i candidati del nostro collegio"), ma, secondo Monti, ciò che va fatto è chiedere qualcosa al Comune di Milano. Anche perché "è l'ente affidatario del servizio". Il tram rischiò di essere cancellato già nel 2012, poi si trovò il modo di farne continuare l'esercizio. Ora è soprattutto una questione di soldi. Servono 6 milioni di euro (subito) per evitare lo stop a settembre, e poi 24 da aggiungere ai 153 già stanziati per la riqualificazione della linea. 

I candidati a Seregno: c'è Berlusconi

Ma chi sono i candidati a Seregno? Nel collegio uninominale della Camera dei Deputati (Lombardia 1 - U02) si contendono il seggio in particolare Andrea Crippa, deputato uscente della Lega, per il centrodestra, e Jenny Arienti, avvocata del Pd, per il centrosinistra. Italia Viva e Azione candidano Antonino Foti, chirurgo dell'ospedale di Desio. Al Senato, il collegio uninominale comprende tutta la provincia di Monza-Brianza (Lombardia U06). Il candidato 'di punta' è sicuramente Silvio Berlusconi per il centrodestra. Il centrosinistra candida l'assessora di Seregno Federica Perelli; Azione e Italia Viva il manager Fabio Albanese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tutti i candidati alle politiche in Brianza salvino il tram Milano-Limbiate"

MonzaToday è in caricamento