Un'Unità Mobile di Rianimazione donata alla Croce Rossa di Monza

Verrà utilizzata per il trasporto di pazienti molto critici che necessitano costante monitoraggio e di cure avanzate

Un nuovo, prezioso, mezzo per la Croce Rossa di Monza. Sabato pomeriggio c'è stato il taglio del nastro dell’Unità Mobile di Rianimazione donata da Banca Generali all'interno del piano a sostegno degli operatori del sistema sanitario per aiutarli a fronteggiare la pandemia Covid-19.

Grazie a una donazione di 500.000 euro alla Croce Rossa Italiana è stato possibile acquistare 4 Unità Mobili di Rianimazione (già operative a Bergamo, Pavia e Monza, Trieste), oltre a contribuire con altri 500.000 euro in favore delle strutture sanitarie impegnate nella lotta contro il Coronavirus. Queste attività si affiancano alla raccolta fondi avviata tra i dipendenti e i consulenti finanziari, il cui importo è stato raddoppiato dalla Banca in ricordo di un collega scomparso a inizio marzo proprio a causa del Covid-19.

La Croce Rossa Italiana di Monza festeggia così l'arrivo del nuovo mezzo attrezzato come una vera e propria sala di rianimazione. Verrà utilizzata per il trasporto di pazienti molto critici che necessitano costante monitoraggio e di cure avanzate. L’Unità Mobile di Rianimazione è dotata di: monitor multiparametrico (Ecg, capnografia, pressioni invasive e non), defibrillatore manuale e semiautomatico, ventilatore polmonare e pompe siringhe, zaino con kit di intubazione e farmaci, oltre a tutta l'attrezzatura presente su un'ambulanza standard.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Siamo molto grati e orgogliosi per questo dono - commenta Dario Funaro, Presidente del Comitato di Monza della Croce Rossa Italiana -. Questa Unità Mobile di Rianimazione verrà ampiamente utilizzata soprattutto nei servizi Covid-19 e in futuro all'interno dell'Autodromo Nazionale di Monza. Un dono che è segno di stima e di affetto per il lavoro svolto dai volontari e dai dipendenti impegnati da sempre a servizio del territorio e che in questo periodo di emergenza sanitaria stanno dimostrando una grande professionalità e spirito di sacrificio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ponti tibetani della Lombardia dove portare i bambini

  • Verano Brianza, Sofia uccisa a 25 anni da ubriaco mentre attraversa la strada

  • Cesano Maderno, uomo investito mentre attraversa la strada: è gravissimo

  • Giovani ragazze costrette a prostituirsi in un club privato a Varedo: sette arresti

  • Incidente stradale a Verano Brianza, travolge e uccide ragazza di 25 anni

  • Coronavirus, spostamenti e vacanze: cosa si può fare (e cosa no) dal 3 giugno

Torna su
MonzaToday è in caricamento