rotate-mobile
Attualità Usmate Velate

Il comune brianzolo dove sindaco e assessori si riducono del 40% lo stipendio

Succede a Usmate Velate

Con la nuova normativa nazionale in vigore dall'inizio di quest'anno per i sindaci, gli assessori e i presidenti dei consigli comunali è previsto un aumento dello stipendio del 40%. Ma c'è un comune della Brianza che non abbraccia la normativa con un taglio del 40% agli indennizzi che quindi restano pressochè invariati a prima dell'introduzione della nuova legge.

Succede a Usmate Velate, nella giunta guidata dal sindaco Lisa Mandelli. La decisione, già presa nei mesi scorsi, è stata ufficialmente assunta nel corso della seduta della giunta comunale dello scorso 23 marzo. "In quell'occasione - fanno sapere dal comune di Usmate Velate - è stata respinta la facoltà di adeguamento delle indennità alla normativa nazionale, ri-parametrata a livello nazionale al trattamento economico complessivo vigente dei presidenti delle Regioni, in misura percentuale a seconda della dimensione demografica dei Comuni".

Per quanto riguarda il comune di Usmate Velate al sindaco (da cui derivano poi i compensi anche degli altri amministratori) spetta un'indennità di 2.258 euro lordi. Con l'introduzione della nuova normativa Lisa Mandelli avrebbe percepito uno "stipendio" di 4.140 euro lordi. La giunta comunale ha invece scelto di “non procedere all’adeguamento delle indennità nelle misure previste dall’articolo 1 della Legge 30/12/2021 n°234, ma di procedere a una volontaria riduzione pari a circa il 42,40% dei nuovi importi spettanti ai sensi di legge”, come è previsto dalla stessa legge. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il comune brianzolo dove sindaco e assessori si riducono del 40% lo stipendio

MonzaToday è in caricamento