Attualità

Busnago dice addio ad allagamenti e inondazioni: presto sarà conclusa la vasca volano di via Italia

Incanalare e immagazzinare temporaneamente l’acqua in eccesso per poi rilasciarla in modo graduale quando le precipitazioni finiscono: questo lo scopo della vasca

Sarà completata entro fine gennaio la vasca volano di via Italia a Busnago, interrata in corrispondenza dell’accesso al centro commerciale. Si tratta del secondo intervento effettuato da BrianzAcque, dopo il potenziamento della rete fognaria in via della Busa.

Con tali operazioni, si concluderà l'intervento (strategico e necessario) per far fronte ai cronici problemi di esondazioni e allagamenti. Un risultato centrato nonostante l’emergenza pandemica, il fermo lavori imposto dal primo lockdown la scorsa primavera e le successive misure anti-Covid adottate per poter proseguire le attività di cantiere.

Per la realizzazione di tali attività, BrianzAcque ha messo a disposizione 1 milione e mezzo di euro. I fondi, raccolti con la bolletta dell’acqua, sono dunque stati reinvestiti per risolvere situazioni di criticità idraulica, fonte di problemi e di disagi per la collettività e per la circolazione viaria.

“Quest’intervento nasce dal dialogo e dal confronto sinergico con l’amministrazione comunale di Busnago. Sia la vasca di laminazione delle acque, sia il rafforzamento delle rete fognaria, si traducono in una sempre più efficiente gestione delle acque meteoriche a protezione della popolazione e dell’ambiente”  ha commentato Enrico Boerci, presidente e ad della società. “Con quest’opera aggiungiamo un nuovo tassello al piano di misure progressive di adattamento al cambiamento climatico, un processo strategico che investe trasversalmente tutto il patrimonio ed è volto a rendere sempre più resiliente il territorio della provincia di Monza e Brianza" gli ha fatto eco l’ing. Massimiliano Ferazzini, direttore del settore Pianificazione e Progettazione dell’azienda pubblica dell’idrico locale.

Gli interventi nel dettaglio

La vasca volano di via Italia, non visibile perché completamente interrata, ha un volume di 500 metri cubi ed è stata ricavata nell’area “a goccia” sottostante la corsia sud di accesso al sottovia del centro commerciale.

Il meccanismo di funzionamento è uguale a quello degli altri bacini di laminazione già realizzati da BrianzAcque nel territorio servito: incanalare e immagazzinare temporaneamente l’acqua in eccesso per poi rilasciarla in modo graduale a evento meteorico concluso.

Il potenziamento della rete fognaria di via Busa si è tradotto invece nella realizzazione di nuove tubature di portata maggiore, in grado di sopportare l’attuale carico idraulico anche in occasione di fenomeni di precipitazioni forti e intense.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Busnago dice addio ad allagamenti e inondazioni: presto sarà conclusa la vasca volano di via Italia

MonzaToday è in caricamento