Lunedì, 27 Settembre 2021
Attualità

Monza rende omaggio a Giorgio Strehler a cento anni dalla sua nascita

L'associazione Mnemosyne ha realizzato un video di 41 minuti in cui racconta l'amore tra il maestro e l'attrice Valentina Cortese

Il 14 agosto avrebbe compiuto 100 anni. Ma il suo genio non ha tempo e l'associazione culturale monzese Mnemosyne ha deciso di rendergli omaggio con un video che ripercorre uno dei momenti più intensi della sua vita personale e professionale.

Si intitola “Il mio bacio di oggi ha valore di un rito” il video della durata di 41 minuti dedicato a Giorgio Strehler, l’indimenticabile registra e direttore teatrale nato a Trieste il 14 agosto 1921 e morto a Lugano il 25 dicembre 1997.

Il video, visibile on line sul canale Youtube di Mnemosyne, ripercorre l’amore e l’esperienza teatrale che ha legato il maestro e l’attrice teatrale Valentina Cortese. Il video, realizzato anche grazie a un contributo del Comune di Monza, è stato girato nella suggestiva cornice del teatrino di corte della Villa Reale, appena restaurato. A interpretare i due protagonisti Elda Olivieri e Fabrizio Martorelli, diretti dal regista Andrea Meroni.

Giorgio e Valentina si conobbero, ancora bambini, alla fine degli anni Venti a Milano. Ma poi la passione è nata sul palco. Sul palcoscenico di quel Piccolo Teatro di Milano dove, durante le prove del  Platanov di ?echov, per la regia, appunto, di Strehler scoppiò l’amore per la Cortese.

Lei reduce da un’esperienza piuttosto deludente a Hollywood e da un matrimonio sull’orlo del naufragio con l’attore statunitense Richard Basehart. Sul palcoscenico milanese nacque un connubio teatrale e amoroso che durò oltre dieci anni. Un decennio di liti e riappacificazioni che verranno raccontate nel video, con il contributo di lettere che i due "colossi" del teatro si erano scritti. Poi all’inizio degli anni Settanta quell’amore finì.

“Il video dura 40 minuti - spiega Ettore Radice, presidente dell’associazione Mnemosyne - consiste in un dialogo virtuale tra questi due giganti del teatro italiano, interpretati da attori professionisti, e racconterà la loro storia d’amore e d’arte attraverso gli scambi epistolari della coppia e i passaggi dalle autobiografie di Strehler e della Cortese, alternati a recensioni e articoli dell’epoca riferiti alla loro liaison e all’attività di un’eccellenza lombarda come il Piccolo Teatro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monza rende omaggio a Giorgio Strehler a cento anni dalla sua nascita

MonzaToday è in caricamento