Successo per le Ville Aperte in Brianza: oltre 40mila visite per l'edizione 2018

Registrati 5mila visitatori in più rispetto all'anno scorso: ecco i dati

La Villa Reale di Monza

Si è conclusa domenica scorsa la sedicesima edizione di Ville Aperte in Brianza con il numero record di 40mila visitatori, 5mila in più rispetto alla edizione 2017. Per tre fine settimana dal 15 al 30 settembre sono stati aperti al pubblico oltre 150 siti in 70 Comuni nei territori di Monza e Brianza, Lecco, Como, Nord di Milano e per la prima volta Varese. Sono stati coinvolti 90 partner e più di 500 i volontari. Gli incassi ammontano a un totale di oltre 160mila euro, derivanti dagli introiti delle visite guidate e degli eventi a pagamento, somme che restano totalmente in capo ai soggetti pubblici e privati organizzatori.

L’ultimo fine settimana, solamente con l’apertura di 69 beni ha registrato 14mila presenze di cui oltre 2mila solo nella città di Monza, 4mila nella provincia di Lecco.

“L’Edizione 2018 di Ville Aperte in Brianza ha superato anche le più rosee previsioni regalando un successo in termini di presenza e partecipazione ad una manifestazione culturale che per questo territorio è davvero eccezionale — commenta soddisfatto il Presidente della provincia di Monza e Brianza  Roberto Invernizzi —.  Credo che non ci siano più dubbi: il brand Ville Aperte in Brianza esiste. La Provincia ha scommesso sulla capacità di fare rete del territorio costruendo anno dopo anno una manifestazione che ha tutti i numeri per diventare il traino del settore turistico in Brianza.  E’ arrivato il momento di fare un vero salto di qualità al pari di altri territori che sulla cultura e sull’arte hanno saputo  rilanciare la propria immagine.  Ringrazio gli organizzatori, i proprietari dei beni e i volontari che sono da sempre l’anima di questa manifestazione”. 

Sono quattro i siti che hanno superato le 2mila presenze: si conferma sul podio la Villa Reale di Monza, con oltre 4mila visitatori, che nelle tre domeniche dell’iniziativa hanno visitato l’intero Piano Nobile, gli Appartamenti Privati, insieme alla mostra fotografica Sony World Photography Awards situata negli Appartamenti Reali. Al secondo posto Villa Litta a Lainate, con oltre 3.500 visitatori che hanno ammirato le stanze e il ninfeo della Villa. Terzo sul podio, il Comune di Vimercate, che con l’apertura di diversi siti, la realizzazione di eventi e iniziative, ha registrato più di 3.200 ingressi. Ottimo il riscontro di pubblico per l’unica villa sul lago, Villa Monastero a Varenna, con 3mila visitatori circa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grande successo per i siti inseriti per la prima volta nel circuito di Ville Aperte, tra questi, per la provincia di Lecco, il Civico Museo Setificio Monti ad Abbadia Lariana, che nei tre fine settimana di apertura ha raggiunto 150 persone, il Santurio Bevera a Barzago, con 50 ingressi nell’unica apertura del secondo weekend, e la Chiesa dei Santi Giuseppe e Floriano a Verderio, con 15 presenze il 16 settembre. Per la provincia di Como, Villa Imbonati a San Fermo della Battaglia ha registrato 215 visitatori durante i tre fine settimane, mentre le due novità di Milano Nord, Villa Ghirlanda Silva a Cinisello e Villa Annoni a Cuggiono, aperte solo domenica 23 settembre, hanno raggiunto collezionato 200 visitatori circa. Infine, per la provincia di Varese, Villa Brambilla, a Castellanza, aperta solamente domenica 16 e 23 settembre, ha registrato 320 persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Bollettino coronavirus 21 ottobre, record di contagi: 4.126 in Lombardia e 671 a Monza e Brianza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento