rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
eventi

Ville Aperte 2022: il programma alla scoperta dei 180 tesori del territorio

Dal 2 settembre aperte le prenotazioni. Tutti i dettagli dell'evento e come iscriversi

I numeri di questa edizione di Ville Aperte si preannunciano di essere da record. E non poteva essere diversamente: per celebrare la ventesima edizione di Ville Aperte la provincia di Monza - promotrice della kermesse - ha messo in piedi un calendario di visite e di attività di grandissimo richiamo. I numeri dell'edizione numero venti parlano da soli: 5 province, 83 comuni, 30 itinerari, 180 siti pubblici e privati, tra ville, palazzi, parchi e giardini, chiese e musei e oltre 500 persone coinvolte nell’organizzazione.

Novità e numeri di questa edizione

Dal 17 settembre al 2 ottobre i visitatori potranno ammirare la bellezza e la cultura della Brianza e dei territori attigui. Dopo il grande successo dell’edizione straordinaria primaverile (con oltre 18.000 presenze), questa va oltre coinvolgendo 5 province lombarde (Monza e Brianza, Città Metropolitana di Milano, Lecco, Como e Varese). Tante novità, tra cui l’adesione di cinque nuovi comuni: Lomazzo e Mozzate per la provincia di Como, Rho e Solaro per la Città Metropolitana di Milano e Gorla Maggiore per la provincia di Varese. Per tre fine settimana consecutivi apriranno oltre 180 siti - di cui 40 nuovi - tra ville di delizia, chiese, complessi architettonici, musei, mulini storici, cascine che diventeranno palcoscenico di numerose attività e spettacoli. Inaugura idealmente l’edizione autunnale, sabato 17 settembre 2022 alle ore 18 un concerto gratuito nell’avancorte della Reggia di Monza con i 40 elementi della Filarmonica Paganelli ‘79, dedicato a “La Classica in Villa”. (partecipazione fino ad  esaurimento posti, prenotazioni online sul www.villeaperte.info). Main sponsor di questa edizione BrianzAcque e, per la prima volta, AEB, A2A illuminazione pubblica, Gelsia.

Si entra anche in Autodromo

Tra le novità di quest’anno anche la collaborazione sottoscritta tra la provincia di Monza e della Brianza e l’Autodromo Nazionale Monza per celebrare 20 anni di Ville Aperte e 100 anni del Tempio della Velocità. Saranno presentati diversi appuntamenti dedicati alla valorizzazione del territorio e in particolare ai beni artistici e alla storia del motorsport. Inoltre, lo stesso Autodromo proporrà, all’interno del palinsesto di Ville Aperte in Brianza, una serie di visite guidate a tariffa agevolata alla scoperta del circuito, dei locali tecnici, delle sale meeting e degli ambienti operativi e nevralgici del Tempio della Velocità. Non mancherà un ricco calendario di eventi collaterali promossi dall’Autodromo e dedicati interamente alla celebrazione dei suoi 100 anni di attività.

Non solo Monza e Brianza

Molti i siti che aprono per la prima volta: a Monza i visitatori potranno scoprire la piccola stanza ipogea celata sotto il Tempietto neoclassico all’interno dei Giardini Reali della Reggia di Monza, oltre che conoscere gli angoli più caratteristici del Parco Reale grazie al trenino elettrico della stessa Reggia di Monza, o il complesso del Convento-Biblioteca-Oratorio di Santa Maria al Carrobiolo, che aprirà le sue porte al pubblico per la prima volta in occasione del ventennale della manifestazione mostrando l’importante patrimonio librario che custodisce.
In provincia sarà possibile conoscere le storie di alcuni beni, tra cui l’ex ospedale psichiatrico di Limbiate-Mombello, o un percorso itinerante nel borgo medievale di Vimercate alla scoperta delle antiche mura medievali, delle ex prigioni e dei resti delle fortificazioni difensive.
A Como, Villa La Clerici di Erba, nata come centro industriale serico alla fine del Settecento, è diventata nei secoli successivi una vera e propria villa di delizia che ancora oggi conserva nel suo parco all’inglese un caratteristico laghetto “romantico”.
Nel lecchese, Villa De Ferrari Bagatti Valsecchi di Merate, dimora che fu residenza di Pietro Bagatti Valsecchi, grande pittore romantico e padre di Fausto e Giuseppe Bagatti Valsecchi. Per la Città Metropolitana di Milano, Rho apre il suo Palazzo Podestarile, costruito nel XX secolo in stile eclettico con la grande torre merlata dalla cui terrazza si domina tutto il panorama circostante.
A Castellanza, in provincia di Varese, aprirà per la prima volta il Museo d’Arte Moderna Pagani: un parco di oltre 40.000 mq ricco di sculture e mosaici voluti dall’artista e gallerista Enzo Pagani, che nel corso degli anni ha saputo collezionare opere di artisti stranieri e italiani, tra cui Jean Arp, Alexander Archipenko, Man Ray, Mauro Reggiani, Gio Pomodoro, Ettore Falchi. Tra le novità, gli itinerari alla scoperta dei borghi e della natura della Brianza est organizzati dal Parco Agricolo Nord Est, nuovo ingresso tra i parchi del territorio.

Quando e come prenotare

Dal 2 settembre sarà attiva una infoline dedicata alla manifestazione, al numero 039.9752251. Prenotazioni aperte dal 2 settembre. Tutte le informazioni saranno pubblicate anche online sul sito web www.villeaperte.info, o sulla app gratuita Ville Aperte in Brianza, scaricabile per iOS e Android.

Una storia che parte da lontano

“E’ una storia che parte da lontano quella di Ville Aperte in Brianza, eppure ogni anno ci sorprendiamo di quanta bellezza ci circonda e che ancora deve essere raccontata - commenta il presidente della provincia Luca Santrambrogio -. E da vent’anni lo stiamo facendo, dimostrando, edizione dopo edizione, che anche per un territorio come il nostro la cultura può creare crescita e sviluppo. Siamo riusciti a coinvolgere i comuni, i proprietari dei beni ed insieme abbiamo costruito una rete forte che ci ha permesso di crescere di anno in anno rendendo la cultura accessibile a tutte le fasce di popolazione. Il ventennale diventa così una occasione per guardare avanti ma soprattutto per ricordare e il lavoro e l’impegno di chi ha lavorato per raggiungere questo traguardo. Ogni storia ha un inizio e più che mai in questi giorni il pensiero va ad Angelo Marchesi, uno degli ideatori di Ville Aperte, a cui rivolgiamo con il cuore un sentito grazie". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ville Aperte 2022: il programma alla scoperta dei 180 tesori del territorio

MonzaToday è in caricamento