rotate-mobile
Iniziative culturali

Ville Aperte fa il botto: record con 18mila visite

La prima edizione primaverile promossa dalla Provincia è stata premiata dalla presenza del pubblico

Record di presenze per la prima edizione primaverile di Ville Aperte in Brianza. La manifestazione che promuove e valorizza il patrimonio storico, artistico architettonico di un ampio territorio che comprende cinque province lombarde (Monza e Brianza, Città metropolitana di Milano, Lecco, Como e Varese). “Abbiamo presentato Ville Aperte - edizione primavera come il trailer dell’edizione autunnale con cui ci stiamo preparando a festeggiare il traguardo dei 20 anni. E se queste sono le premesse, non vediamo l’ora di partire con l’edizione autunnale per coinvolgere ancora più persone alla scoperta del bello che ci circonda. Ringraziamo i partner, i volontari, le guide turistiche che da vent’anni sono l’anima della manifestazione” hanno commentato Luca Santambrogio presidente della Provincia di Monza e Brianza, ed Erminia Zoppè direttore del Progetto Ville Aperte.

ville aperte brianza-2

18 mila partecipanti in tutta la provincia

Per due fine settimana sono state proposte visite guidate e percorsi lungo un itinerario di oltre 120 chilometri alla scoperta delle bellezze della Brianza, che ha toccato i comuni di Arcore, Cesano Maderno, Desio, Meda, Monza, Vimercate per la Provincia di Monza e della Brianza; Missaglia, Monticello, Varenna per la Provincia di Lecco; Cernobbio e Inverigo per la Provincia di Como, Bollate e Lainate per la Città Metropolitana di Milano.

Le ville più gettonate

Particolarmente apprezzati sono stati Palazzo Arese Borromeo a Cesano Maderno  (700 visitatori), Palazzo Trotti a Vimercate (120), Villa Monastero a Varenna (4750), Villa Arconati a Bollate (1470), Villa Litta a Lainate (1020), Villa Antona Traversi a Meda (230), Villa Tittoni a Desio (380), oltre all’itinerario in bicicletta alla scoperta dei paesaggi e delle ville della Brianza dipinti dai coniugi Lose e alla relativa mostra allestita a Villa Greppi a Monticello Brianza (470) e al percorso di inclusione e cittadinanza attiva per persone con disabilità a Palazzo Arese Borromeo a Cesano Maderno (30).

I siti coinvolti

I siti coinvolti sono stati: la Reggia di Monza; Villa Borromeo D’Adda (Arcore), Palazzo Arese Borromeo (Cesano Maderno), Palazzo Trotti (Vimercate), Villa Monastero (Varenna), Villa Cusani Tittoni Traversi (Desio), Villa Sormani Marzorati Uva (Missaglia), Villa Cagnola (Inverigo), Villa Arconati (Bollate), Villa Visconti Borromeo Litta (Lainate), Villa Antona Traversi e Chiesa di San Vittore (Meda), Villa Bernasconi (Cernobbio).

ville aperte centrale elettrica esterle-2

Quando l'edizione autunnale

Dopo questo appuntamento, Ville Aperte in Brianza si ripresenterà dal 17 settembre al 2 ottobre 2022 con un’edizione più ricca che, oltre a coinvolgere un numero maggiore ville di delizia, palazzi e residenze nobiliari, si estenderà anche nella Provincia di Varese. L'iniziativa è stata patrocinata da: Camera di Commercio di Milano Monza e Brianza e Lodi, Icom Italia, Touring Club Italiano, Fai - Delegazione di Monza, Associazione dimore storiche italiane,  Associazione interessi metropolitani, Unione nazionale Pro loco italiane, Italia nostra sezione di Monza, Rete dei giardini storici. Come nelle precedenti edizioni è stato attribuito il patrocinio istituzionale dal Ministero della cultura. BrianzAcque si è confermata main sponsor della manifestazione per il terzo anno consecutivo. Hanno aderito, per la prima volta nelle vesti di sponsor, le società pubbliche partecipate della Provincia di Monza e della Brianza: Cem Ambiente e Bea (Brianza Energia Ambiente).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ville Aperte fa il botto: record con 18mila visite

MonzaToday è in caricamento