Come funziona la "dinner cancelling" seguita da Fiorello

Perdere tre chili in due settimane: è la promessa della dieta che, ideata da un nutrizionista tedesco, ha conquistato anche le star. Ecco come funziona

Foto di Bernadette Wurzinger da Pixabay

Lo ha dichiarato Fiorello in persona: con la dieta "Dinner Cancelling" si perdono tre chili in due settimane.

Ideata dal nutrizionista tedesco Dieter Grabbe, più che una dieta consiste in un metodo alimentare: attraverso momenti di digiuno giornaliero, e il consumo di determinati alimenti, si dimagrisce, si disintossica l'organismo, si rinforza il sistema immunitario e si rallenta l'invecchiamento. 

In cosa constiste la Dinner Cancelling? Lo dice il nome stesso: nell'eliminazione della cena. Un regime impossibile da seguire? Non secondo chi l'ha provata. La dieta in questione prevede un'alimentazione equilibrata nelle prime ore della giornata, con colazione, pranzo e merenda. Dopodiché, niente più cibi solidi sino al mattino seguente. Solamente i liquidi sono concessi, purché non zuccherati.  Dopo le 17.00, infatti, si possono consumare solamente tè, bevande depurative senza zucchero e liquidi ricchi di vitamine e di sali minerali: questo perché, di sera, il metabolismo rallenta e accumula lipidi.

Come sopravvivere senza cena? Con una colazione che sia bella abbondante: a suggerirlo è l'inventore della Dinner Cancelling. Al mattino non si deve aver paura di abbondare, portando in tavola yogurt, frutta, cereali, fette biscottate, biscotti, marmellata. Ma, per riuscire a perdere 3-4 kg in due settimane, la cena va proprio saltata. Nella fase di mantenimento, poi, il digiuno serale potrà essere limitato a tre volte a settimana. 

Tuttavia, è necessario bilanciare bene i pasti per evitare di incorrere in carenze. Ed affidarsi dunque ad uno specialista che possa consigliare i cibi più adatti al singolo caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si butta a terra all'Esselunga: "Ho fame" e gli regalano spesa. Poi sputa alla guardia

  • Mascherina obbligatoria per uscire: 250mila distribuite gratis a Monza e Brianza

  • Coronavirus, in Brianza 111 nuovi casi: al via la distribuzione (gratis) di mascherine

  • Al San Gerardo 20 ventilatori polmonari grazie alla donazione della famiglia Fumagalli

  • Coronavirus, nuova crescita di casi in Brianza: 141 nuovi contagi. A Monza oltre 500 positivi

  • La lettera dell'infermiera del San Gerardo: "Ho stretto le mani di chi moriva solo"

Torna su
MonzaToday è in caricamento