Gli italiani e la pausa pranzo: il 72% di loro vi rinuncerebbe

La sua durata ottimale è di un'ora e un quarto, e la sua importanza è riconosciuta dagli esperti: ma quali sono le abitudini degli italiani in pausa pranzo?

Designed by Freepik

La scienza prova che la pausa pranzo è un momento indispensabile nella vita di tutti i giorni, in quanto aiuta il benessere psicofisico migliorando concentrazione e produttività per affrontare la seconda parte della giornata. Gli esperti sostengono che la durata ottimale sia di un’ora e un quarto, ma anche se si ha a disposizione meno tempo è bene fermarsi per ricaricare le batterie, far riposare fisico e mente, e relazionarsi con altre persone.

Un sondaggio condotto da Vepee ha ora svelato quali sono le abitudini e le preferenze, sia culinarie che non, adottate in pausa pranzo.

Nonostante i benefici dati dalla pausa pranzo siano riconosciuti, secondo il sondaggio ben il 72% degli intervistati rinuncerebbe a farla per guadagnare un’ora e fuggire prima a fine giornata. Una tendenza, questa, maggiormente diffusa nel periodo estivo. 

Il pocket lunch, meglio conosciuto come “schiscetta”, è invece adottato dalla maggior parte degli italiani, non più solo come necessità ma anche come scelta ben precisa a scopi salutari: il 66% degli intervistati afferma di scegliere il pranzo a sacco per mangiare in maniera più sana, mentre il 29% per un risparmio economico. Per alcuni di loro, la preparazione della schiscetta è un vero e proprio rituale, dal momento che il 37% di loro dichiara di prepararla con scrupolosa cura la sera prima. 

Un altro trend amato dagli italiani e riscontrato dal sondaggio é il food delivery. Il 15% degli intervistati, infatti, non rinuncia a questo piccolo lusso, dichiarando di ordinare il pranzo da asporto almeno una volta a settimana.

Per quanto riguarda le abitudini, invece, per gli italiani prevale il social eating, ovvero rapportarsi con altre persone: il 62% degli intervistati ama trascorrere la propria pausa pranzo con amici e parenti. Questo per staccare completamente dal lavoro e non dover partecipare a noiosi pettegolezzi d’ufficio.

Una parte di coloro che abbandona l’ufficio in pausa pranzo lo fa infin per praticare dello sport. Piscina, palestra o jogging sono la scelta de 21% degli italiani, che dichiara di aver bisogno di scaricare la tensione, liberare endorfine e soprattutto tenersi in forma.

Ecco cinque tra i migliori locali dove poter fare la pausa pranzo a Monza

Ristorante Pizzeria del Centro, Vico Spalato Isolino 9, Monza

Al-Anbiq, via Vincenzo Bellini 12, Monza

My Thai restaurant, via Parravicni 2, Monza

La pentola vegana, via Lecco 18, Monza 

Hostaria romana, via Col di Lana 24, Monza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Monticello: trovati i due giovani che si sono schiantati sulla rotonda a 160 km/h

  • Bimba di 10 anni di Villasanta muore in un incidente mentre è in vacanza con i genitori in Tunisia

  • Guida una moto senza patente, revisione né assicurazione, multa da oltre 6mila euro

  • Autovelox in Lombardia, dove sono i controlli della velocità dal 9 al 15 settembre: le strade

  • Grave incidente a Monza di ritorno dopo motoraduno, l'appello: "Aiutateci a trovare il nostro angelo custode"

  • Niente più code per la scelta del medico di base e per le esenzioni: ecco il numero per le prenotazioni

Torna su
MonzaToday è in caricamento