rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Alimentazione

Poké Bowl, che cos'è e perché piace tanto agli italiani

Il poké più amato dagli italiani? Tonno o salmone, frutta (fresca e secca) e condimenti orientali

Il poké piace sempre di più, anche agli italiani. Colorato e molto social, questo piatto d'origine hawaiana si presta a moltissime interpretazioni: a base di pesce, a base di carne, vegetariano, vegano. Ma come lo mangiano gli italiani?

A condividere una panoramica sulle abitudini di consumo è Ami Poké, catena di pokerie nata nel 2018 a Roma e tra i primi player in Italia, che attraverso i suoi canali social ha condotto un sondaggio per individuare le preferenze degli italiani in tema bowl.

Come rivela il sondaggio, il piatto hawaiano viene scelto nel 75% dei casi perché ritenuto un pasto completo e gustoso, ma gli utenti lo amano anche perché è facile e veloce da consumare e perché si presta bene sia al delivery che al take away (25%). Proprio queste due opzioni sono tra le modalità di consumo preferite, scelte rispettivamente nel 47% e dal 16% dei casi, mentre il 33% degli utenti preferisce consumare negli store. 

Il momento migliore della giornata per consumarlo? Il pranzo, che raccoglie il 71% delle preferenze dei poké lover, seguito dalla cena (27%).

La personalizzazione come punto forte

Tra le chiavi del successo della bowl hawaiana anche la possibilità di comporla a proprio piacimento, come afferma l’87% degli utenti, che preferisce creare il proprio piatto in autonomia a partire dalla dimensione della ciotola — regular nel 60% dei casi e large nel 40% — e dalla base. Su questo fronte, a raccogliere il maggior numero di preferenze è il riso bianco (69%), seguito da riso nero (15%) e “half & half” (13%), ossia la combinazione delle due tipologie di riso.

Tra le proteine, il primo posto spetta a tonno e salmone (88%), che distaccano nettamente pollo (7%), surimi di granchio e polpo (3%) e tofu (2%). La frutta è immancabile per il 20% degli utenti: avocado, mango, ananas e mela verde in cima alle preferenze. Per quanto riguarda i condimenti, invece, si guarda all’Oriente: spiccano la salsa di soia o teriyaki, seguite da maionese, yogurt o philadelphia, olio EVO o citronettee, sriracha piccante e sweet mango. Infine, il topping: domina la classifica la frutta secca, seguita da un ingrediente crispy come cipolla o platano e poi dai semi.

Cosa bevono gli italiani con la bowl? Prevalentemente acqua, ma anche soft drink e smoothies.

“Il poké è un piatto che unisce gusto, praticità e ingredienti salutari e permette di giocare con diverse combinazioni, caratteristica apprezzatissima dai consumatori, come dimostrano anche i dati che abbiamo raccolto”, spiegano i founder di Ami Pokè Alessandro De Crescenzo e Riccardo Bellini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poké Bowl, che cos'è e perché piace tanto agli italiani

MonzaToday è in caricamento