rotate-mobile
Alimentazione

Quanti dolci si possono mangiare al giorno senza ingrassare?

Anche durante la dieta un piccolo strappo è concesso: ecco quali dolci mangiare e quando

Quando si è dieta, la prima regola è: niente più dolci.

Ma è proprio così, o qualche strappo è concesso? O, magari, esistono dolci adatti anche a chi segue un regime alimentare a basso contenuti calorico?

Quanto zucchero consumare

Innanzitutto, è bene sapere che lo zucchero non è il male assoluto. 

L'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) suggerisce di assumere zuccheri semplici per il 5-10% delle calorie quotidiane complessive (circa sei cucchiaini al giorno). Non parliamo però solo dello zucchero raffinato, che si mette ad esempio nel caffè, ma di tutti gli zuccheri presenti negli alimenti.

Lo zucchero è presente nel saccarosio, nel miele, nelle caramelle, nei gelati, nello yogurt, nella frutta, nel latte e in ogni cibo industriale. Passando molto velocemente dall’intestino al circolo sanguigno, causa picchi glicemici anche piuttosto importanti e ha un effetto saziante nullo.

Si possono mangiare i dolci quando si è a dieta?

L'ideale sarebbe eliminare del tutto i dolci, ma non è semplice. Spesso il nostro cervello ne ha bisogno, come forma di autoconsolazione o gratificazione, e non sempre si riesce a dire di no.

Ecco dunque che, anche durante una dieta, è possibile fare uno strappo alla regola mangiando un dolcetto a settimana. Bisogna però imparare a scegliere i dolci giusti e a mangiarli nel momento migliore della giornata.

In che momento della giornata concedersi un dolce

Per minimizzare le conseguenze dello strappo alla regola, è consigliabile mangiare dolci solo a colazione.

Uno studio condotto da un gruppo di ricercatori di Tel Aviv nel 2012, infatti, ha dimostrato che mangiare un dolcetto a inizio giornata aiuta a velocizzare il metabolismo e ad attivare più rapidamente le funzioni cerebrali. Inoltre, c'è tutta la giornata a disposizione per smaltire le sue calorie. Vietato consumare dolci a cena. Mentre, se si ha in programma di concederselo dopo pranzo, è bene prevedere un pasto senza carboidrati.

Anche a metà mattina o a metà pomeriggio un dolcetto può andare bene.

Quali dolci è meglio mangiare

Non tutti i dolci sono uguali, ovviamente. Chi è a dieta dovrebbe puntare sul cioccolato fondente, che aiuta a migliorare le funzioni cognitive e l’apprendimento soprattutto grazie ai flavonoidi che contiene. In questo caso, è possibile addirittura mangiarne 10-20 grammi al giorno. 

Se si ama preparare dolci in casa, è possibile poi preparare ricette light utilizzando farine integrali, olio extravergine d'oliva, yogurt e frutta fresca (al posto di farine raffinate, burro, panna e frutta candita).

Si può dunque preparare una crostata di frutta, un ciambellone all’acqua o la torta caprese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quanti dolci si possono mangiare al giorno senza ingrassare?

MonzaToday è in caricamento