Se ti escono spesso dei lividi, potresti soffrire di queste patologie

Ti capita spesso di notare dei lividi? Traumi a parte, ecco di quali patologie potresti soffrire

Ph. Alison Cassidy (Wikipedia)

Spesso ti accorgi di avere dei lividi senza ricordarti di avere subito un trauma? Se inizi a chiederti il motivo per cui ti escono così facilmente, le risposte potrebbero essere diverse. Il Corriere della Sera ha pubblicato un interessante articolo sul tema, riportando le parole del dottor Pier Mannuccio Mannucci, ematologo del Policlinico di Milano.

Nelle donne in età fertile, i lividi sono più frequenti; dovuto solo ed esclusivamente ad un quadro ormonale legato all’età, questo fenomeno chiamato “purpura simplex” non è causato da patologie né da disturbi. 

Può capitare poi spesso a soggetti che praticano sport o si allenano in palestra di prendere qualche colpo, che a sua volta provoca dei lividi. Niente paura: in caso di ematoma basterà riposare, applicare del ghiaccio e tenere la parte colpita al di sopra del cuore

Un’altra causa di lividi frequenti potrebbe essere l’uso di anticoagulanti o anti-infiammatori. Questo succede perché i FANS e i fluidificanti del sangue interrompono il normale funzionamento delle piastrine, rendendo più complicata la coagulazione per fermare il sanguinamento. 

Quando oltre ai lividi si presentano altri sintomi come epistassi, abbondanti mestruazioni o abbondanti sanguinamenti, il sospetto potrebbe cadere su qualcosa di più serio. Esistono infatti alcune rare malattie che provocano disturbi emorragici: in questo caso si consiglia una valutazione da parte di un ematologo. Quando invece c’è il sospetto che i lividi si formino senza un motivo, potrebbe trattarsi di un disturbo alle piastrine del sangue. Le piastrine, infatti, svolgono un ruolo determinante nella formazione di coaguli per arrestare  il sanguinamento. 

L’avanzare dell’età potrebbe essere un’ulteriore causa di lividi frequenti: la pelle e i vasi sanguigni degli anziani diventano più fragili, e questo causa la perdita di collagene, elastina e di parte del grasso sottocutaneo, protettore dei capillari. 

Infine, anche avere problemi al fegato può provocare lividi. I soggetti affetti da epatite C, o da problemi al fegato causati dall’alcol, potrebbero avere una diminuzione di piastrine circolanti nel sangue che, ostacolando la normale coagulazione, provoca lividi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane infermiera del San Gerardo si toglie la vita, il dramma nella "trincea" monzese

  • "Ti ho vista piangere, in silenzio", la commovente lettera alla moglie infermiera nel giorno del suo compleanno

  • Triuggio, dipendente positiva al Covid-19: chiuso punto vendita ItalCoop

  • Il Coronavirus non si ferma: in un giorno 163 contagi tra Monza e Provincia. Tutti i dati

  • Coronavirus, trend dei contagi in calo in Lombardia: "Luce in fondo al tunnel"

  • Monza, città "silenziosa e deserta" nelle immagini riprese dal drone

Torna su
MonzaToday è in caricamento