Monza Reale

Monza Reale

Mille Miglia al femminile: un omaggio alle donne della corsa più bella del mondo

“Donne e motori, gioie e dolori” si è sempre detto, forse a sottolineare il legame che da sempre c’è fra il gentil sesso ed il mondo dei motori e Monza Reale, in occasione del passaggio della Mille Miglia da Monza, vuole far riscoprire il lato più femminile della “corsa più bella del mondo”.

Una Mille Miglia sempre più “rosa”? Proprio così. Del resto questa manifestazione, nata il 27 marzo del 1927, e poi ripresa nella sua versione storica dal 1972, è da sempre amata e frequentata dalle donne. E quindi, accanto ai mariti, fidanzati, compagni e amici, ecco comparire sempre tantissime donne. Sarà il fascino delle auto da sogno, degli occhialoni che si indossano, dei mezzi guantini da pilota, del look particolare ma la Mille Miglia ha sempre affascinato anche tantissime donne.

La corsa storica nasce nel 1926 quando quattro ragazzi, tutti con l’identica passione per le auto e di famiglie benestanti, danno vita ad una gara automobilistica nella loro città natale, Brescia. Il conte Aymo Moggi di Gradella, un suo amico, il conte Mazzotti ed infine il giornalista Giovanni Canestrini, per la loro abilità nelle gare e per la loro tenacia vennero presto chiamati i “quattro moschettieri”. Il percorso scelto fu stabilito con partenza dalla città di Brescia, fino a Roma per una lunghezza totale di 1600 km ( da qui il nome Mille Miglia).

CONTINUA A LEGGERE SUL BLOG MONZAREALE

Monza Reale

Per far diventare Monza una città più viva. Una città da amare.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
MonzaToday è in caricamento