Calimero e gli altri, cinque piccoli guerrieri salvati dai maltrattamenti

I cuccioli salvati da condizioni terribili cercano una casa in Brianza

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Quella che vogliamo raccontarvi è la storia di tante piccole voci: quelle di Calimero e altri cuccioli barbaramente maltrattati, che sono riusciti a salvarsi grazie al lavoro di volontarie innamorate degli animali.

La nostra storia comincia in provincia di Bari, dove, come del resto in molte altre realtà, c'è stato chi non si fa scrupolo scrupoli a strappare piccini alla mamma e liberarsene gettandoli nel cassonetto dell'immondizia, o a picchiare senza pietà cani abbandonandoli poi in mezzo alla strada. Crudeltà senza alcuna giustificazione, brutture rese ancor piu' odiose dall'indifferenza da cui sono state circondate e favorite. Per fortuna, a volte come nelle favole alcune storie cambiano all'improvviso e prendono la direzione giusta, in questo caso grazie a un gruppetto di donne che fanno parte di Associazione Adan per la difesa della natura e degli animali. Poche, prive di mezzi e sostegno da parte delle autorità competenti e operative in una zona geografica in cui la situazione per abbandoni e randagismo è davvero grave: tuttavia la passione e il coraggio che le anima fanno si che riescano a raccogliere, curare e cercare una casa definitiva agli esseri indifesi vittima dell'incuria e dell'ignoranza di molti.

Eh si, perchè di passione e amore ce ne vogliono davvero tanti, per allattare con siringa e biberon ogni due ore piccoli non ancora svezzati, o per convincere un cane percosso che gli umani non sono tutti vigliacchi e traditori, e insegnargli a avere ancora tranquillità e fiducia. "Quando i piccoli sopravvivono e crescono sani, o gli adulti recuperano serenità e sicurezza, per noi è la vittoria che ci ripaga di tutto" - sorride Giusy Cozza, giovane responsabile di Adan - "I nostri ultimi recuperi, Calimero e i suoi compagni, si sono dimostrati realmente dei piccoli guerrieri, e non credevamo nemmeno noi che avrebbero potuto farcela. Gettati a pochi giorni di vita nella spazzatura, hanno combattuto come disperati e ora sono le meraviglie che vedete" "Siamo disposte a portarli a nostra cura ovunque ci sia per loro una buona adozione". "Molte famiglie della Brianza si sono già dimostrate in passato sensibili e pronte ad accogliere un "Adanino": speriamo che questa tradizione continui, offrendo casa e amore ai piccoli guerrieri e ai loro compagni, gatti o cani che siano."

La pagina facebook dell'organizzazione no profit Adan è ricca di informazioni su tutti gli animali in adozione,con tutte le foto e le storie di ciascuno di loro.

Per aiutare i salvati di Adan, è necessario rivolgersi ai numeri telefonici 3402721426-3486929890-3285541234; vengono tutti affidati con vaccinazioni, trattamento antiparassitario, libretto sanitario e sterilizzazione se l'età è già quella necessaria.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento