Regali di Natale: piccola guida per incartarli al meglio

Con carta riciclata o con la cura tipica dello stile giapponese, coi fogli di giornale o con vecchi indumenti, esistono tanti modi diversi per incartare un regalo

Non conta solamente il dono, ciò che nel pacco si inserisce: parte della magia di un regalo, che sia per il Natale o per il compleanno, sta nello scartarlo. Con emozione, con entusiasmo, con impazienza.

Come farlo? Esistono molte modalità di "incartamento". Noi vi presentiamo quelle di maggior effetto.

Furoshiki

L'arte di impacchettare i regali in Giappone ha origini antiche e permette di utilizzare sciarpe, foulard e stoffe per incartare i regali. Inizialmente si utilizzavano per conservare all’asciutto i vestiti durante i bagni nelle strutture pubbliche. Con il passare del tempo è diventato un modo per non confondere gli abiti grazie allo stemma riportato sulla stoffa, recentemente gli abiti sono stati sostituiti da libri, dal pranzo e solo negli ultimi anni dai tanto attesi regali.

In Giappone la scelta della stoffa con cui incartare i regali viene fatta con particolare attenzione, infatti, c'è un motivo per ogni occasione: le gru sono usate per inaugurazioni o nozze, le stoffe viola per lauree e funerali, mentre i foulard con fiori o frutti contengono regali legati alle stagioni.

Esistono molti modi per avvolgere la stoffa attorno agli oggetti, ma ce ne sono principalmente tre:

  • fukusa-zutsumi: il tessuto avvolge semplicemente l'oggetto senza nodi;
  • otsukai-zutsumi: ferma la stoffa attorno al dono con un solo nodo;
  • yotsu-musubi: utilizzato per gli oggetti più grandi e pesanti viene chiuso da due nodi.

Incartare un regalo con questa tecnica non è difficile, vediamo come fare:

  • stendiamo la stoffa con il lato esterno poggiato sulla superficie e posizioniamo il regalo al centro;
  • prendiamo un lembo del furoshiki e avvolgiamo il regalo;
  • ripetiamo l'operazione con l'angolo opposto;
  • uniamo i due angoli e chiudiamoli con un nodo.

Con pochi gesti avremo una confezione unica e originale.

Carta da giornale

La carta da giornale è un modo divertente di incartare i regali ed è semplice da utilizzare soprattutto per i doni medio grandi. Se vogliamo dare un tocco in più alla confezione possiamo personalizzarla con nastrini colorati, applicazione di feltro. In alternativa possiamo prendere il foglio di giornale, incollarlo ai lati, creare una piccola busta e chiuderla con nastro o passamaneria in pizzo.

Carta da pacchi

Rendere originale un regalo con la carta da pacchi è semplice, l'imballo color corda oltre ad essere facile da riciclare, può essere personalizzato come vogliamo, basta seguire i gusti e le preferenze del destinatario del dono. Oltre ad arricchire il regalo con nastrini in raso, fermapacco realizzati a mano e, per i più golosi, un cioccolatino, possiamo rendere unica la carta con disegni. Realizzati a mano o con l'aiuto degli stencil, renderanno il dono davvero indimenticabile.

Tovaglioli di carta

Tutti abbiamo i tovaglioli di carta in casa, negli ultimi anni sono diventati sempre più colorati e divertenti arricchiti con simpatiche stampe a tema natalizio. Facili da utilizzare grazie alla forma quadrata e alle dimensioni adatte agli oggetti di media grandezza, impacchettare il regalo sarà semplice e veloce. Estremamente resistenti possono essere utilizzati come la classica carta da regalo pronta ad avvolgere il dono e per fermarlo non resta che utilizzare un chiudipacco in cotone o in lana per creare un effetto davvero natalizio!

Regali con vecchi indumenti

Abbiamo una camicia o una maglia che non usiamo più? Invece di buttarla, possiamo trasformarla in una carta regalo davvero originale. Perfetta per incartare le bottiglie o per i vestiti, non ci resta che completare il regalo con nastrini e fiocchi.

Prodotti online

Furoshiki. Foulard creativi dal Giappone

Tessuto giapponese

Carta Kraft

Chiudipacco

Cordoncino cotone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasca da bagno, come pulirla eliminando il calcare

  • Cos'è la rettifica delle bollette di luce e gas e come ottenerla

Torna su
MonzaToday è in caricamento