Piccoli trucchi per ridurre l'inquinamento domestico all'interno della propria abitazione

Capire le cause dell'inquinamento e scoprire come migliorare l'ambiente indoor è fondamentale per metterci al sicuro da possibili malattie

Credere che l'inquinamento sia solo per le strade è un errore: può entrare anche in casa, ed è necessario intervenire.

Ridurre la quantità di monossido di carbonio, formaldeide e biossido di azoto tra le mura della propria abitazione è possibile, ed è anche fondamentale vista la loro tossicità. Scopriamo insieme come fare.

Le cause dell'inquinamento domestico

Da sempre pensiamo che la pulizia della casa sia un ottimo modo per proteggerci da germi e batteri, in realtà dobbiamo fare molta attenzione ai detergenti e sceglierli con cura. Molti hanno all'interno benzene e formaldeide che si diffondono velocemente e causano infiammazioni agli occhi, alle vie respiratorie, ma anche problemi più gravi.

Molti di noi amano cucinare e trascorrere il tempo libero dietro i fornelli, sfornando dolci, antipasti e i tanto amati fritti: questi, insieme alla carne grigliata diffondono nell'aria idrocarburi policiclici e naftalene, che possono avere dei risvolti negativi sul nostro organismo.

Quando si è in casa ci sentiamo liberi di fare quello che vogliamo e spesso ci rilassiamo con una sigaretta, ma anche questa è tra le cause dell'inquinamento domestico, quindi se proprio non riusciamo a resistere meglio fumare sul balcone e mantenere elevata la qualità dell'aria in casa.

L'inverno e una casa umida, poi, sono il mix perfetto per la proliferazione di muffa e batteri che uniti a colle e vernici dei mobili possono creare un ambiente con un tasso di inquinamento elevato.

Come ridurre l'inquinamento in casa

Ridurre l'inquinamento domestico non è difficile, basta seguire piccoli accorgimenti. Ecco alcuni consigli per avere una casa sana:

  • prodotti per la pulizia: meglio scegliere prodotti green o quelli fatti in casa, non solo non creano inquinamento, ma rispettano l'ambiente, basta utilizzarli nelle dosi consigliate;
  • umidità: in casa non bisogna mai superare il 50% di umidità facendo attenzione alla possibile formazione di macchie di muffa. Per abbassarne il livello possiamo utilizzare i deumidificatori;
  • piante e fiori: belle, colorate e profumate, sono perfette per ridurre l’inquinamento in casa e avere un ambiente sicuro, le più indicate sono l'aloe, la gerbera e la sansevieria;
  • manutenzione degli impianti: ridurre i consumi e le emissioni inquinanti passa anche attraverso la manutenzione degli impianti a gas e dei termosifoni;
  • cambiare i filtri: i filtri dei condizionatori devono essere cambiati spesso e vanno lavati con acqua e detergente naturale;
  • evitare di fumare in casa: meglio fumare all'aperto soprattutto in inverno quando con le finestre chiuse il fumo ristagna in casa;
  • qualità dei mobili: quando si acquistano i mobili sarebbe meglio evitare quelli in truciolato o quelli verniciati con pitture tossiche;
  • arieggiare le stanze: favorire il ricambio dell'aria è un ottimo modo per far uscire sostanze tossiche da casa;
  • profumatori: è preferibile utilizzarli con cautela e lo stesso vale per le candele;
  • aspirapolvere: dobbiamo scegliere i modelli con filtri e che non disperdano polveri nell'ambiente.

Prodotti online per ridurre l'inquinamento domestico

Deumidificatore display digitale

Deumidificatore mini

Detersivo green

Aspirapolvere a traino

Aspirapolvere

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come addobbare l'albero di Natale in base allo stile che più si ama

  • Come realizzare addobbi fai-da-te per il Natale

  • Perché dovresti stendere i tuoi panni all'aperto anche in inverno

Torna su
MonzaToday è in caricamento