rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Utenze

Caro bolletta: i vantaggi dei diversi sistemi di riscaldamento

Nel 2022 è attesa una stangata minima di 770 euro a famiglia. Ma quali sono i riscaldamenti più efficienti?

Il caro bollette è un tema più che mai attuale. Secondo le attuali proiezioni, nel 2022 è attesa una maxi stangata di 1220 euro sulle famiglie italiane (che, con gli otto miliardi messi sul piatto da Palazzo Chigi, scenderebbero a 770).

Al di là dell'aumento dei prezzi, è importante sapere quali sono le varie tipologie di riscaldamento, i loro punti di forza e il peso in bolletta.

Riscaldamento a pavimento

Tra le tipologie di riscaldamento più utilizzate, il riscaldamento a pavimento ha un ingombro nullo essendo costituito da serpentine che corrono sotto il livello del pavimento. Efficiente anche a basse temperature proprio grazie alle serpentine, che irradiano il calore controllato attraverso un termostato installato in ogni ambiente, consente di risparmiare fino al 25% rispetto ad un impianto tradizionale. A patto però che si rispettino le seguenti regole:

  • deve essere sempre acceso, in quanto impiega un po’ di tempo per arrivare a regime
  • la temperatura deve essere costante: (l'ideale è tra 18 e 20°C)
  • bisogna collegarlo a impianti che lavorano a basse temperature: i più indicati sono la caldaia a condensazione, la pompa di calore e la caldaia a pellet

Riscaldamento a battiscopa

Installato al posto del tradizionale zoccolino, questo tipo di riscaldamento si sviluppa lungo tutto il perimetro della stanza. Facile da installare perché non ha bisogno di opere murarie, diffonde efficacemente il calore utilizzando al tempo stesso poca acqua. Questa caratteristica permette al riscaldamento di adattarsi facilmente anche a quelli alimentati ad energia solare. Inoltre, ha il vantaggio di mantenere i muri asciutti e di diffondere uniformemente il calore, garantendo un risparmio rispetto ai sistemi tradizionali fino al 30%. Inoltre è silenzioso, perché l’aria si muove attraverso processi naturali, e scongiura muffa e umidità sulle pareti.

Riscaldamento a soffitto

Il riscaldamento a soffitto utilizza la radiazione termica incident,e che può essere di tipo diretto o indiretto: invece di utilizzare la circolazione dell’aria, dunque, si sfrutta lo stesso principio del sole con temperature che arrivano ad un massimo di 40°C. Sceglierlo porta con sé diversi vantaggi:

  • risparmio energetico: come tutti gli impianti radianti, lavora a basse temperature (il risparmio energetico è pari al 2%)
  • assenza di muffe: il funzionamento a irraggiamento genera poca umidità
  • temperatura uniforme: la distribuzione del calore nella stanza è omogenea anche in caso di soffitti alti
  • versatilità: basandosi sulle basse temperature, si può abbinare a pompe di calore e a tutte le soluzioni rinnovabili

Anche se sul lungo periodo assicura un buon risparmio, i costi di installazione sono però alti. Inoltre, necessita di interventi invasivi e il raffreddamento è più lento rispetto ad un impianto tradizionale.

Prodotti online

Impianto di riscaldamento a pavimento

Pannello radiante termoisolante

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro bolletta: i vantaggi dei diversi sistemi di riscaldamento

MonzaToday è in caricamento