co.de.bri: un settembre ricco di novita'

Novità nei centri di formazione del Consorzio Desio-Brianza

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

La campanella scolastica è tornata a suonare anche nei Centri di Formazione gestiti dal Co.De.Bri., che hanno iniziato da tempo un processo di crescita, confermato anche per quest'anno scolastico dalle iscrizioni ricevute le quali, tra il percorso di elettronica e quello di meccanica, sfiorano i 210 iscritti e segnano un aumento del 5% dei ragazzi stranieri, provenienti principalmente da Pakistan e Marocco.

"La nostra Scuola, per tutti gli alunni e senza differenza alcuna , ha un scopo principalmente educativo in cui l'accoglienza di tutti e' un valore irriducibile. Non siamo semplicemente un Centro di Addestramento al lavoro: siamo una Scuola. L'integrazione di alunni stranieri, sempre più numerosi, e' un compito fondamentale della nostra Scuola Professionale che realizzeremo con l'aiuto delle loro famiglie e dei nostri docenti" ha dichiarato il Presidente Mariano Piazzalunga.

Tra le novità che caratterizzano l'autunno del Consorzio Desio-Brianza, anche importanti investimenti aziendali in materia di sviluppo delle risorse umane e che coinvolgerà l'intero organico. L'adozione di un sistema di valutazione e misurazione si configura come un reale investimento sulle persone e, come peraltro da CCNL enti locali adottato dal Consorzio, servirà anche a premiare la produttività.

Un'occasione di sviluppo, dunque, con la quale il Co.De.Bri. vuole incentivare quei dipendenti che, meglio di altri, sappiano spendere non solo la loro professionalità, ma anche le loro doti umane e collaborative nel servizio per gli altri.

Il Direttore Dario Colombo e il Direttore Risorse Umane Rossana Grazioli dichiarano: "Il sistema risponde all'obbiettivo di dotarci di un sistema che sia oggettivamente fondato e che permetta di valutare i risultati raggiunti nel suo insieme dall'ente e nel dettaglio dalle persone che vi lavorano. In tale modo potremo essere trasparenti verso i cittadini e omogenei rispetto ai Comuni, che pure hanno l'obbligo di dotarsi di sistemi di valutazione. Al di là dell'incentivo economico, è importante sottolineare che il sistema vuole proporsi in primis come momento di crescita e valorizzazione delle risorse umane a tutti i livelli".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento