Coppa Italia: sconfitta in semifinale per la Bpm Sport Management

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

I "Mastini" perdono con onore contro l'An Brescia per 7-4 (1-1, 2-2, 3-0, 1-1). Gianni Averaimo: "Peccato per il risultato, ma buona la prestazione"

Esce a testa alta dalla Coppa Italia la BPM Sport Management. Alla piscina di Sori, la squadra del Prof. Tosi cede 7-4 (1-1, 2-2, 3-0, 1-1) alla An Brescia dopo una partita molto combattuta. Nonostante l'assenza di Gu Baldineti (squalificato) e del capitano Leo Binchi (comunque in panchina per supportare i propri compagni), la BPM Sport Management parte senza alcun timore e nel primo tempo, dopo aver subito il gol di Cristian Presciutti, pareggia con una "beduina" di Michele Lapenna. I "mastini" non mollano neanche nel secondo quarto: alle due reti del mancino Nora risponde con una doppietta Michele Luongo (primo gol su rigore procurato sempre da Lapenna e secondo con un bolide dalla sinistra). Al cambio vasca, però, l'An Brescia rifila un parziale di 3-0 con Rizzo, Nora e Molina. Solo sfortuna per la BPM Sport Management che trova la forza per reagire, ma il palo di Lapenna e le parate di Del Lungo impediscono l'aggancio. Termina in parità anche l'ultimo quarto. Nonostante la sconfitta, rimane l'ottima prestazione di tutta la squadra, capace di tener testa per tutta la gara alla squadra capolista in campionato a punteggio pieno.

In panchina, al posto dello squalificato Gu Baldineti, Gianni Averaimo: "Peccato, non abbiamo giocato male. Purtroppo nel terzo abbiamo accusato un po' di stanchezza ed è venuta meno la lucidità in alcune occasioni. Complessivamente è stata una buona prestazione". Un commento anche da parte del Presidente Sergio Tosi: "Se penso che due anni fa eravamo in Serie B e il Brescia era già protagonista in A1, posso dire con soddisfazione che per noi era già un risultato partecipare alla Final Four. Sono contento della performance della squadra perché abbiamo ceduto solo un parziale. Sapevamo che il Brescia era più forte di noi, ma noi non siamo poi così lontani. Domani onoreremo la Coppa Italia dando il massimo nella finale per il 3° e 4° posto"

L'altra finalista è la Pro Recco, che in semifinale ha liquidato la Carpisa Yamamay Acquachiara per 12-6 (2-2, 3-1, 4-1, 3-2). Il programma delle finali di domani prevede quella per il 3° e 4° alle ore 15, mentre il match valido per l'assegnazione del trofeo sarà alle 19.

Tabellino:

AN Brescia: Del Lungo Marco 0, Bruni Lorenzo 0, Presciutti Christian 1, Pagani Federico 0, Molina Rios Guillermo 1, Rizzo Valerio 1, Giorgi Daniele 0, Nora Alessandro 3, Presciutti Nicholas 0, Bodegas Michael 0, Fiorentini Deni 0, Napolitano Christian 1, Dian Brando 0. All. Bovo Alessandro

BPM Sport Management: Volarevic Goran 0, Luongo Michele 2, Binchi Leonardo 0, Zimonjic Pedrag 0, Filipovic Dorde 0, Di Fulvio Andrea 0, Ivovic Blagoje 1, Di Fulvio Carlo 0, La Penna Michele 1, Bini Giacomo 0, Razzi Andrea 0, Sadovyy Olexandr 0, Conti Mattia 0. All. Averaimo Gianni

Arbitri: Lo Dico, Ceccarelli

Note:
Parziali: 1-1 2-2 3-0 1-1 Espulso C. Presciutti (B) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Brescia 5/7 e BPM 2/11 + 1 rigore. Spettatori 400 circa

Torna su
MonzaToday è in caricamento