Condannato l'uomo che accoltellò la moglie incinta a Monza

L'aveva aggredita a novembre quando lei era incinta di 12 settimane: la lite tra i coniugi era degenerata ed è stata evitata la tragedia

Ha accoltellato la moglie incinta a novembre, a Monza, in un appartamento di via Arosio ed è stato condannato a quattro anni di carcere.

L’accusa di tentato omicidio è stata riconosciuta con l’attenuante della semi infermità mentale.

L’uomo, 39 anni, aveva aggredito la donna in attesa del loro secondo figlio: la situazione nell’appartamento era degenerata dopo una lite sorta in seguito alle tensioni dovute alla perdita del lavoro del marito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • Natale low cost: 11 idee regalo a meno di 20 euro per gli amici e la famiglia

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento