Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Seregno / Via Alfonso Lamarmora

“Dammi i soldi”: e accoltella il custode del parco di Seregno

L’aggressione martedì sera in via Lamarmora, mentre il custode chiudeva il parco. A scatenare la follia dell’uomo è stato il rifiuto della vittima alla sua richiesta di soldi

Gli ha chiesto dei soldi. E, al suo rifiuto, ha estratto un coltello e lo ha colpito con violenza. Poi, con la vittima sull’asfalto, in un lago di sangue, ha cercato di fuggire, rifugiandosi all’interno del parco. 

E’ una rapina finita male, l’aggressione di martedì sera al parco XXV aprile di Seregno. Ad avere la peggio è stato G.C., il sessantenne custode dell’area verde. 

Poco dopo le 21, secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Seregno, l’uomo è stato avvicinato da un un trentasettenne marocchino, già noto alla polizia e senza fissa dimora. Lo straniero ha chiesto dei soldi al custode, che - in quel momento senza portafogli - ha risposto di non avere nulla da dargli. 

A quel punto, l’aggressore - che non era ubriaco né drogato - ha impugnato un coltello di grosse dimensioni e si è scagliato contro il sessantenne, di spalle, colpendolo alla spalla e a un fianco. 

Il custode è caduto al suolo, perdendo parecchio sangue dalle ferite, mentre il marocchino - in compagnia di un amico, che non ha partecipato all’aggressione e che è fuggito - si è allontanato. 

Sul posto sono immediatamente intervenuti i soccorsi, che hanno trasportato l’uomo al San Gerardo in codice rosso, e i carabinieri, che hanno immediatamente circondato il parco. 

In pochi minuti, i militari sono riusciti a individuare l’aggressore, che è stato arrestato per tentata rapina aggravata in flagranza. Il custode, invece, è stato ricoverato al San Gerardo con una prognosi di dieci giorni: non è in pericolo di vita. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Dammi i soldi”: e accoltella il custode del parco di Seregno

MonzaToday è in caricamento