Cronaca

L'aereo precipita a due passi dalle case: il pilota muore carbonizzato

L'incidente a Padova. L'aereo era decollato da Bresso. Morto l'editore Egidio Gavazzi

Dramma sabato nei cieli di Padova, dove si è verificato un incidente aereo costato la vita a Egidio Gavazzi, 84 anni e noto editore. La tragedia si è consumata in mattinata, a due passi dall'aeroporto Allegri della città veneta. L'84enne, che era solo a bordo del velivolo, sarebbe andato lungo in atterraggio e avrebbe cercato di riprendere quota: quando però si sarebbe accorto di essere diretto verso un condominio, avrebbe cambiato rotta scontrandosi con un albero e schiantandosi al suolo. Dopo l'impatto, il velivolo - che era decollato da Bresso, nel Milanese - ha subito preso fuoco e per Gavazzi non c'è stato nulla da fare. 

"A seguito dell’incidente che il 19 giugno ha coinvolto l’aeromobile Beechcraft Bonanza marche di identificazione I-BMBN, l’agenzia nazionale per la sicurezza del volo ha aperto un’inchiesta di sicurezza e disposto l’invio sul luogo dell’evento di un proprio investigatore", si legge in una nota dell'Ansv.

"A quanto risulta attualmente, il velivolo era decollato dall’aeroporto di Bresso ed è precipitato in prossimità dell’aeroporto di Padova, subito dopo un mancato avvicinamento. Deceduto il pilota, unico occupante; distrutto il velivolo", conclude la comunicazione. 

Gavazzi era nato a Erba, in provincia di Como, nel 1937, ma da tempo era residente a Milano. Membro di una importante famiglia della borghesia lombarda, Gavazzi é stato naturalista e fotografo, e fondatore ed editore di riviste tra cui Airone, Aqua, Silva, Alisei. Aveva dato vita alla Società Italiana Caccia Fotografica, e aveva dato impulso alla fondazione della sezione italiana di Greenpeace. Era anche appassionato di aerei, che ha continuato a pilotare in tarda età.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'aereo precipita a due passi dalle case: il pilota muore carbonizzato

MonzaToday è in caricamento