rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Giussano

Sorpreso con la droga in tasca, si vergogna di tornare a casa coi carabinieri e li aggredisce

Nei guai è finito un 34enne di Giussano

Aveva in tasca dosi di hashish e di cocaina e quando ha visto passare una pattuglia dei carabinieri, in piena notte, ha provato ad alzere lo sguardo. E apparire il più indifferente possibile. Ma i militari hanno riconosciuto subito il 34enne, noto pregiudicato residente nel comune brianzolo e hanno effettuato un controllo.

E' successo nella nottata di domenica, in via Alberto da Giussano, a Giussano appunto. Il personale dell'Arma ha visto l'uomo passare davanti alla chiesa dei Santi Filippo e Giacomo e, quasi intimorito dal passaggio dei carabinieri, il 34enne ha  provato ad abbassare lo sguardo per non farsi notare. In tasca il 34enne, che ha a carico diversi precedenti per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti, nascondeva quattro dosi di hashish e cocaina. E il controllo è proseguito a casa. Dove sono arrivati altri guai.

Il controllo a casa e l'aggressione ai militari

Giunti nel giardino davanti all'ingresso dell'abitazione il 34enne, in crisi per la profonda vergogna di doversi ancora una voltapresentare in casa ai propri genitori accompagnato dai carabinieri, si è scagliato contro i militari con spintoni, insulti e minacce. Il 34enne è stato bloccato e denunciato per violenza e minacciato a pubblico ufficiale aggravata (artt. 61 n. 2, 336 e 337 cp) e ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti (art. 73 co.1 DPR 309/90). In casa invece nessuna traccia della droga.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso con la droga in tasca, si vergogna di tornare a casa coi carabinieri e li aggredisce

MonzaToday è in caricamento