Monza, non vuole scendere dal treno: sputa in faccia ai poliziotti e li aggredisce, arrestato

È successo nella notte tra venerdì e sabato 28 luglio nella stazione di Monza

Il treno era arrivato a destinazione, ma lui non voleva scendere. E quando ha visto gli agenti del commissariato di Monza che gli intimavano di scendere gli ha sputato in faccia e li ha aggrediti. L'epilogo? Le manette con l'accuse accuse di resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

È successo a Monza nella notte tra venerdì e sabato 28 luglio; la notizia è stata resa nota dal commissariato cittadino con un comunicato.  L'uomo — P.A.L, italiano di 30 anni, nato in Brasile e residente a Osnago, non voleva scendere dal treno e il personale Trenord ha chiamato le forze dell'ordine. 

Sul posto è intervenuta una volante: appena il 30enne ha visto gli agenti gli ha sputato in faccia, poi li ha aggrediti con spintoni e calci. E per lui è scattato l'arresto. Nella giornata di sabato è stato giudicato per direttissima dal tribunale di Monza.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Monza usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

Torna su
MonzaToday è in caricamento