Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Stazione / Corso Milano

Minacce e strattoni all'autista dell'autobus: interviene la polizia

Senza alcun apparente motivo un trentenne tunisino si è accanito sull'uomo alla guida del mezzo e ha minacciato una spedizione punitiva per "fargliela pagare"

Si è avvicinato alla cabina di guida e, senza alcun motivo, ha iniziato a insultare, minacciare e strattonare l'autista. L'aggressione, l'ennesima su un mezzo publico a Monza, è avvenuta lunedì pomeriggio all'altezza di corso Milano a bordo della linea Z221 che da Carate Brianza conduce a Sesto San Giovanni.

Erano da poco passate le 15.30 quando un cittadino tunisino di trent'anni ha perso il controllo e si è scagliato contro l'autista dell'autobus. Il dipendente, un ragazzo monzese di 28 anni, ha cercato di riportare la situazione alla calma e per non allarmare anche i passeggeri a bordo ha fatto scendere l'uomo che era fuori controllo e pronunciava minacce e frasi senza senso.

L'aggressore però non ha desistito e dopo aver seguito il mezzo per un po' ha rincarato la dose, dicendo che avrebbe aspettato l'autista in stazione a Sesto San Giovanni insieme ad alcuni amici per "finire" il lavoro. E' stato a quel punto che l'uomo, terminata la corsa, ha chiesto l'intervento della polizia di Stato. Le volanti del commissariato di Monza hanno raggiunto il 28enne vittima di aggressione in stazione a Sesto San Giovanni per rintracciare il responsabile.

Lo straniero però non si era allontanato molto ed era rimasto a Monza, in corso Milano, dove, grazie alla descrizione fornita dal dipendente, gli agenti sono riusciti a identificarlo. Ai poliziotti il 30enne, residente a Monza e con precedenti di polizia alle spalle, non ha fornito alcuna spiegazione per il suo gesto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e strattoni all'autista dell'autobus: interviene la polizia

MonzaToday è in caricamento