Sul bus senza biglietto si scaglia contro la polizia locale: "Ti faccio ammazzare"

Le forze dell'ordine sono intervenute a bordo di un pullman di linea davanti al Parco di Monza dove quattro persone senza biglietto stavano insultando i controllori. Tra loro un cittadino ha reagito male ed è passato alla violenza

IMMAGINE DI REPERTORIO

Erano senza biglietto a bordo di un autobus di linea e, anzichè esibire il titolo di viaggio ai controllori incaricati della verifica, si sono "armati" di prepotenza e hanno insultato il personale. E' successo a bordo dell'autobus di linea Z221 lunedì mattina intorno alle 11 mentre il mezzo era fermo in colonna a ridosso del Parco di Monza.

Protagonisti dell'episodio di maleducazione sono stati quattro cittadini che non si sono accorti che dietro il mezzo pubblico lungo viale Brianza c'era una pattuglia della polizia locale impegnata in un controllo del territorio. Gli agenti si sono subito resi conto che qualcosa a bordo non andava e hanno deciso di intervenire e verificare. 

Quando le forze dell'ordine sono salite sul bus tre dei viaggiatori senza biglietto, tutti di origine rom, hanno smesso di contestare i controllori e hanno esibito i documenti per farsi comminare una multa. Per il quarto passeggero molesto senza titolo di viaggio invece la faccenda non è finita lì. 

Il viaggiatore, un cittadino marocchino di 31 anni, non aveva alcuna intenzione di prendere una multa e di farsi identificare e oltre a inveire contro il personale ha iniziato a spintonare gli agenti e il personale di bordo. Il 31enne è stato fermato e accompagnato al comando di polizia locale di via Marsala dove è emerso che fosse irregolare sul territorio e senza alcun documento di identificazione eccetto una richiesta di asilo politico scaduta da due anni.

Durante le operazioni di accertamento il 31enne ha minacciato di morte il personale: "Giuro che ti faccio ammazzare" ha detto a uno degli agenti impegnati nel servizio. 

Per l'uomo è scattata una denuncia per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e per minacce. L'azienda del servizio di trasporto pubblico o il personale coinvolto nella vicenda potranno sporgere querela di parte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • Natale low cost: 11 idee regalo a meno di 20 euro per gli amici e la famiglia

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento