Colpito con una botta in testa mentre parla con una prostituta

L'aggressione a Monza domenica intorno alle 22.30. Ad aggredire il malcapitato due cittadini albanesi denunciati per lesioni aggravate

E' stato colpito con una botta in testa mentre stava contrattando una prestazione con una prostituta lungo viale Lombardia ed è caduto a terra mentre i suoi aggressori si sono dileguati a bordo di un'auto.

I fatti sono accaduti nel capoluogo brianzolo intorno alle 22.30 di domenica sera e ad allertare la Polizia di Stato è stata direttamente la giovane lucciola che ha chiesto aiuto e chiamato i soccorsi per prestare assistenza all'uomo. Mentre il malcapitato, un cittadino romeno di 42 anni, ubriaco, è stato trasportato, all'ospedale San Gerardo da un'ambulanza, una pattuglia del commissariato di Monza che era in zona è riuscita grazie alla descrizione della vettura a fermare i due aggressori in fuga.

Si tratta di due cittadini albanesi di 24 e 21 anni, entrambi senza precedenti penali, che avevano in auto una chiave inglese, entrambi denunciati per lesioni aggravate. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le condizioni della vittima, dapprima apparse critiche, si sono rivelate meno gravi del previsto dopo gli accertamenti eseguiti in ospedale che non hanno fatto emergere lesioni interne. Dopo l'esame, il 42enne si è allontanato in autonomia dal nosocomio. Gli aggressori non hanno fornito alcuna motivazione per il gesto ma secondo quanto ipotizzato dai poliziotti i due avrebbero colpito il cliente perchè avrebbe infastidito alcune ragazze o ancora perchè avrebbero avuto qualche discussione irrisolta in precedenza. Dal commissariato di Polizia di Stato tendono a escludere che a commettere l'aggressione siano stati i presunti protettori in quanto la chiamata di emergenza al commissariato è arrivata direttamente dalla giovane prostituta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

  • Coronavirus: cosa succede se nel proprio condominio c'è una persona positiva?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento