Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Nuova aggressione, detenuto si scaglia contro un medico e colpisce due agenti

Il sindacato: "Purtroppo la statistica dei feriti e contusi in attività di servizio, nell’Istituto Monzese, è in costante aumento"

Nuova aggressione in carcere a Monza. Giovedì un sanitario è stato colpito al termine di una visita medica da un detenuto con problemi psichiatrici. A denunciare l’accaduto è ancora una volta il sindacato. In supporto del medico poi sono intervenuti due agenti di polizia penitenziaria che hanno così rimediato ferite rispettivamente a una mano e a una spalla.

“Quello odierno è l’ennesimo episodio di violenza che vede coinvolti gli operatori del Corpo di Polizia Penitenziaria anche se l’aggressione non era rivolta verso la loro persona sono dovuti intervenire per impedire la consumazione di tale violento gesto che, senza il loro pronto intervento, avrebbe sicuramente avuto risvolti più gravi” ha detto il Segretario Provinciale UILPA Polizia Penitenziaria D’Alberto Massimiliano. Il personale presente alla visita èinfatti intervenuto per contenere il detenuto e accompagnarlo in camera. I due operatori sono stati medicati al pronto soccorso e dopo la visita hanno riportato tre e cinque giorni di prognosi. “Purtroppo la statistica dei feriti e contusi in attività di servizio, nell’Istituto Monzese, è in costante aumento. Tra il mese di febbraio e marzo sono stati ben nove gli operatori di Polizia Penitenziaria che sono stati costretti a ricorrere alle cure del P.S. di Monza ai quali si aggiungo i due di oggi per un totale di ben undici appartenenti al Corpo feriti, intossicati o contusi…numeri davvero impressionanti che si commentano da soli e sono la testimonianza di una situazione quanto mai esplosiva all’interno del carcere di Monza”.

Sull’argomento interviene anche il Segretario Regionale Uilpa Domenico Benemia: “L’increscioso episodio odierno avrebbe potuto avere conseguenze più gravi se non vi fosse stato il pronto intervento del Personale che, con la professionalità e la capacità operativa che lo distingue, è riuscito a contenere il detenuto aggressivo e ripristinare l’ordine del reparto detentivo. A loro va il nostro augurio di pronta guarigione ed il plauso per la prontezza operativa e la professionalità dimostrata”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova aggressione, detenuto si scaglia contro un medico e colpisce due agenti

MonzaToday è in caricamento