menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Seregno, aggredito al parco per un debito di 20 euro: denunciato un 28enne

La vittima, un cittadino pakistano di 34 anni, è finita in ospedale in codice verde. L'intervento dei carabinieri

Un'aggressione in pieno giorno, al parchetto comunale, per un debito di venti euro. E' successo a Seregno sabato 13 marzo dove un uomo di 34 anni, cittadino pakistano, pregiudicato per reati connessi allo spaccio di droga e contro la persona, è finito in ospedale dopo essere stato colpito durante una lite. Mentre un uomo di 28 anni, anche lui cittadino straniero e con precedenti per droga, è stato fermato e denunciato dai carabinieri della compagnia di Seregno che in pochi istanti sono giunti sul luogo dell'accaduto. 

Le pattuglie dell'Arma hanno raggiunto l'area verde di via De Gasperi subito dopo la violenta lite perchè impegnati a poca distanza in un servizio di pattugliamento rinforzato con il supporto delle Squadre di Intervento Operativo (SIO) del 3° Reggimento Carabinieri “Lombardia”. I carabinieri sono così riusciti a bloccare uno degli autori che è stato accompagnato in caserma per gli accertamenti. L'uomo è stato denunciato per i reati di lesioni aggravate e inottemperanza del’obbligo di firma imposto dell’autorità in previsione dell'espulsione. 

La vittima è stata invece soccorsa dal personale del 118 e trasferita in ospedale a Monza in codice verde. Intanto proseguono le indagini dei carabinieri di Seregno per individuare gli altri presunti autori dell'aggressione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il supermercato alle porte della Brianza dove 'si fa la spesa gratis'

Coronavirus

Per la Lombardia sarà l'ultima settimana in zona arancione?

social

Besana Brianza, in coda per il vaccino c'è Maurizio Vandelli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

  • Economia

    Validità e regole per il bonus vacanze 2021

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento