rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Detenuto aggredisce quattro agenti in carcere, poliziotto si frattura una mano

Il sindacato denuncia una nuova aggressione tra le mura della casa circondariale ai danni del personale

Nuova aggressione in carcere ai danni del personale della polizia penitenziaria. L'ultimo episodio è avvenuto domenica mattina, nella casa circondariale di via Sanquirico. Intorno alle 13 un detenuto recluso nel reparto di Osservazione Psichiatrica, durante una uscita per alcuni momenti all'aria aperta fuori cella, si è scagliato contro quattro agenti.

Secondo quanto reso noto dal sindacato Uilpa l'aggressione sarebbe avvenuta "con un gesto repentino e violento e senza nessuna motivazione": a essere colpiti sono stati prima una sovrintendente e poi altri tre agenti intervenuti. L'uomo è stato fermato e riportato alla calma e durante le operazioni uno dei tre poliziotti si è ferito gravemente a una mano. Una volta trasferito in ospedale e visitato all'agente è stata riscontrata la frattura scomposta delle dita per cui si sarebbe potuto dover sottoporre anche a un intervento chirurgico.

Secondo quanto denunciato dal sindacato nell'ultima settimana si sarebbero verificate altre aggressioni ai danni del personale in carcere: "solo venerdì altri due episodi uno al reparto isolamento dove un detenuto ha minacciato un'altra sottufficiale, l'altro invece nel reparto nuovi giunti dove un detenuto si è procurato dei tagli per poi buttare il sangue sui muri e rompendo anche un televisore, i due ultimi detenuti nelle settimane precedenti si erano già resi autori di altri gravi episodi".

"La Polizia Penitenziaria di Monza è allo stremo delle forze" si legge nella nota "le aggressioni sono quotidiane, c'è stanchezza, amarezza, sconforto, impossibilità di intervento in quanto non c'è un protocollo di intervento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuto aggredisce quattro agenti in carcere, poliziotto si frattura una mano

MonzaToday è in caricamento