menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sul treno senza biglietto, tenta di aggredire il capotreno e un poliziotto

L'agente, libero dal servizio, è intervenuto quando si è accorto che a bordo del convoglio stava succedendo qualcosa. Nei guai un 16enne

E' salito su un convoglio senza biglietto e ha aggredito il capotreno e un poliziotto beccandosi una denuncia per minacce e resistenza a pubblico ufficiale. Guai giovedì sera per un ragazzino di 16 anni residente a Monza sorpreso senza un titolo di viaggio valido a bordo di un treno diretto a Milano intorno alle 21 di giovedì.

Il giovane passeggero ha provato a sottrarsi al controllo del capotreno che chiedeva di esibire il biglietto e i documenti al ragazzo che ha reagito molto male e ha opposto resistenza minacciando l'addetto. Ad accorgersi che qualcosa a bordo non andava è stato un poliziotto milanese in quel momento libero dal servizio. L'uomo si è avvicinato, si è qualificato e ha provato a calmare la situazione. Alla vista del poliziotto però il ragazzino si è agitato ulteriormente e ha provato a prendere a testate anche l'agente.

E' stato a quel punto che a bordo del treno fermo all'altezza del quinto binario è intervenuto il personale del commissariato di Polizia di Stato viale Romagna che ha accompagnato il 16enne nei propri uffici dove è stato affidato alla madre. Per il ragazzo, che ha dei precedenti alle spalle, è scattata una denuncia per minacce e resistenza a pubblico ufficiale. 

Non è la prima volta che in stazione a Monza si verificano episodi simili: qualche tempo fa un gruppo di ragazzi sorpresi senza biglietto in prima classe aveva tirato il freno di emergenza al convoglio e aveva provato a fuggire via. Inutilmente, perchè la polizia li aveva bloccati subito dopo anche in questo caso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

L'Iss elenca uno a uno tutti gli errori della Lombardia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento