Agnellino abbandonato al supermercato a Monza, la nuova vita di Luca

Era stato trovato il 10 dicembre scorso dopo essere stato scaricato in un campo da qualcuno. E' stato salvato e ora lo attendono una nuova casa e nuove avventure

L'agnellino nel carrello del supermercato (Facebook)

Un agnellino di pochi giorni abbandonato nei pressi di un supermercato a Monza. Il curioso ritrovamento risale al 10 dicembre scorso quando sui social è comparsa una fotografia del piccolo che aveva trovato riparo in un carrello improvvisato a “culla”, con un cartone e una coperta. Da quel momento l’agnellino è stato preso in carico dall’Enpa che anche questa volta, grazie al cuore grande dei suoi volontari, è riuscito a regalare un lieto fine anche a “Luca”. Così è stato infatti ribattezzato l’agnellino da Lisa, la volontaria che si è presa cura del piccolo e lo ha ospitato a casa sua per allattarlo.

L’agnellino è stato recuperato dal servizio zooprofilassi dell'ATS (ex ASL) in un supermercato di via Cavallotti a Monza dove era stato abbandonato ad appena due giorni di vita da un anonimo personaggio che diceva di averlo rinvenuto in un campo lì vicino. Il piccolo, con il cordone ombelicale ancora attaccato e neanche un dente doveva essere allattato anche di notte e così Lisa ha deciso, almeno per quel weekend, di portarlo a casa sua.

«Passa un giorno, passa un altro giorno - racconta Lisa - e ovviamente è rimasto a casa mia. Dopo tutti i gattini che abbiamo accudito, un agnello ancora ci mancava! Abbiamo deciso di chiamarlo "Luca" in onore del volontario che mi ha supportato nell'allattamento. “Crescerlo è stata una vera battaglia - prosegue Lisa -, tutti i giorni ho avuto paura che non ce la facesse, visto quanto era piccolo, ma alla fine è qui, sta bene ed è un testone. Vorrei ringraziare il gruppo facebook Monza a 4 Zampe, gestito da Barbara Zizza, che ha provveduto per tutto questo tempo al latte di capra, venendolo anche a trovare tutti i sabati in cui Luca mi accompagnava in canile nel mio turno. E un ultimo ringraziamento alla mia mamma che se n'è occupata ogni giorno mentre ero al lavoro senza mai lamentarsi di avere un nuovo "figlio" a cui badare.»

Ora che Luca è cresciuto e lo attende una nuova vita e una nuova casa: l’agnellino sarà infatti ospitato a Porcikomodi, una fattoria vegana nata nel 2006 a Magnago (MI) che accoglie tutti quegli animali considerati da "reddito", li salva dai macelli o da altre situazioni e gli permette di vivere in libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento