Folle "gioco" ad Agrate: ragazzini a terra in mezzo alla strada e sfidano le auto

È successo nel pomeriggio di venerdì 14 dicembre, protagonisti del fatto alcuni ragazzini delle medie

Immagine repertorio

A terra in mezzo alla strada fino quando le auto non arrivano vicino. Poi la fuga. Un "gioco" pericolosissimo quello a cui hanno preso parte alcuni ragazzini di Agrate, probabilmente studenti delle scuole medie. Un gruppetto di quattro giovani ha pensato di sfidare la sorte a turno lungo via Battisti all'angolo con via Foscolo. Una stupida sfida a chi resisteva di più, accompagnata dal "tifo" di altri giovani. A segnalare l'accaduto è stata una mamma che ha lanciato subito l'allarme su Facebook. 

Le telecamere di videosorveglianza installate nelle vicinanze, come raccontato dal vicesindaco Simone Sironi al Giornale di Monza, hanno ripreso quanto accaduto. Alcuni dei ragazzini che avrebbero preso parte al "gioco" sarebbero stati identificati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La "sfida" ha creato grande scalpore ad Agrate Brianza, sul caso è intervenuti anche il Comitato dei genitori delle scuole che ha diffuso un comunicato: "È importante che tutte le famiglie del nostro plesso parlino con i propri ragazzi per spiegare loro i rischi connessi a questo tipo di azioni. Occorre ricordare loro che dietro ad ogni evento come questo che ha coinvolto ragazzini e che avuto un epilogo drammatico o tragico, c’è sempre stato un genitore che ha dichiarato dopo che “è stato solo un gioco, una bravata” – ha fatto sapere il comitato in un breve comunicato a tutti i suoi membri - Colpevole in questo caso, è stato tutto il gruppo. Non solo chi ha avuto il coraggio di stendersi a terra ma anche coloro che sono rimasti sul marciapiedi ad incitare gli altri o anche solo a guardare senza fare nulla. Parliamo con i nostri figli"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nasce il Marketplace di Seregno, la risposta dei negozianti seregnesi alle vendite online

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Coronavirus, impennata di contagi in un giorno in Brianza: i numeri a Monza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento