rotate-mobile
Cronaca Albiate / Via Guglielmo Marconi

Investe il padre in bicicletta con l'auto appena rubata. Bloccato dai passanti e arrestato

Prima aveva rubato un'auto: i dettagli della vicenda di ieri 16 luglio a Albiate

La notizia era trapelata già nella giornata di ieri 16 luglio ma oggi, dopo gli accertamenti dovuti è stata ricostruita con chiarezza la vicenda che ha visto come protagonista un giovane di 28 anni a Albiate. Il ragazzo ieri pomeriggio intorno alle 13 si era impossessato di una Chevrolet Spark di proprietà di un 82enne albiatese e giunto alla rotonda con via Viganò ha investito un ciclista 55enne per poi successivamente andare a colpire, cento metri più avanti altre sue autovetture (Toyota Auris e Fiat Panda) in transito.

La complessa dinamica degli eventi ha richiesto accertamenti che sono andati avanti tutta la notte per ricostruire con esattezza quanto avvenuto.

I carabinieri di Carate Brianza, raccolte le testimonianze e gli indizi, hanno verificato che il 28enne ha aggredito l’anziano proprietario della Chevrolet Spark entrandogli in auto dal lato passeggero, scaraventandolo fuori e ripartendo a tutta velocità mentre l’82enne aveva ancora un piede nell’auto e un passante, che invano era intervenuto in aiuto della vittima, è stato trascinato per qualche metro prima di svincolarsi dal mezzo, fortunatamente senza conseguenze.

Il 28enne percorrendo via Guglielmo Marconi è poi arrivato a velocità sostenuta alla rotonda di via Angelo Viganò dove ha improvvisamente sterzato bruscamente investendo un ciclista 55enne, rivelatosi essere il padre, che arrivava dalla direzione opposta. Dopo averlo investito ha continuato la sua corsa, senza fermarsi, in direzione del centro di Albiate dove ha colpito una Fiat Panda guidata da un 30enne albiatese e poi una Toyota Auris condotta da una 64enne friulana residente a Triuggio.

Il 28enne ha provato poi ad allontanarsi dal posto ma è stato accerchiato dai passanti che lo hanno trattenuto per gli istanti necessari a far sopraggiungere i carabinieri.

Mentre le ambulanze si premuravano di trasportare le vittime in ospedale a Monza, il 28enne è stato accompagnato in caserma per gli accertamenti di polizia giudiziaria che hanno poi portato al suo arresto. Il giovane, che privo di documenti e di patente di guida, era arrivato il giorno prima dalla Colombia, è risultato negativo all’alcol test. Non ha voluto spiegare il motivo della sua azione. 

È stato quindi arrestato per rapina aggravata ed è indagato anche per omissione di soccorso e lesioni gravissime, dato che il padre ha avuto 30 giorni di prognosi (illesi tutti gli altri coinvolti).

Il giovane è stato infine portato al carcere di Monza a disposizione del magistrato di turno che nella giornata di domani porterà in convalida l’arresto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investe il padre in bicicletta con l'auto appena rubata. Bloccato dai passanti e arrestato

MonzaToday è in caricamento