rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca Centro Storico

Alcoltest fuori dai locali: il 41% dei ragazzi ha bevuto troppo

I risultati dei test effettuati dai volontari della Croce Rossa di Monza sabato sera fuori dai locali

Dopo una serata di festa nei locali è ora di tornare a casa. Ma in piazza ci sono i volontari della Croce Rossa di Monza che invitano chi deve mettersi alla guida a sottoporsi all'alcoltest (offerto gratuitamente). E dopo una serata di test e sensibilizzazione si scopre che il 41% dei giovani che ha deciso di effettuare quello che viene chiamato anche il test del palloncino ha superato il limite di 0,5 g/l previsto dalla legge.

Informare e sensibilizzare

Questo quanto emerso sabato sera quando i volontari della Croce Rossa di Monza sono stati impegnati nel progetto di sensibilizzazione contro le stragi del sabato sera promosso dal comune di Monza. Uno stand in zona Spalto Maddalena, proprio a pochi passi dal Duomo, in una delle zone più amate e frequentate dai ragazzi. I giovani volontari della Croce Rossa erano presenti con uno stand in piazza per informare, sensibilizzare e invitare i ragazzi a mettersi alla guida in modo responsabile. Se quella sera avevano bevuto qualche bicchiere di troppo meglio chiamare un taxi che rischiare la propria vita e quella degli altri eventuali passeggeri. 

250 ragazzi coinvolti

"I dati raccolti sono in linea con quelli di altre iniziative simili organizzate su Monza nella zona della movida - spiega Chiara Passoni, volontaria della Croce Rossa di Monza e referente delle attività rivolte ai giovani -. L'età media dei ragazzi che si sono sottoposti alcoltest è di 25 anni. Alcuni sono stati invitati a farlo dagli amici, per verificare che non avessero alzato troppo il gomito. Il 41% però aveva superato il limite fissato dal Codice della strada". Nel corso della serata (che verrà ripetuta sempre in centro a Monza l'11 giugno) sono stati circa 250 i giovani che si sono avvicinati allo stand della Croce Rossa: chi per chiedere informazioni, chiarimenti sul rischio del mettersi alla guida dopo aver bevuto o assunto sostanze stupefacenti, chi si è sottoposto all'alcoltest e chi invece ha voluto provare gli occhiali Alcolvista che mostrano come vede la persona ubriaca. 

Stop alle stragi del sabato sera

L'iniziativa è inserita nel progetto #Responsabilmentegiovani promosso dal comune di Monza in collaborazione con Asst Monza e che ha ricevuto un finanziamento di 350mila euro dallo Stato. Grazie a questo patto di collaborazione con la prefettura di Monza, della durata di 12 mesi, si prevede di realizzare una sinergia tra forze di polizia, polizia locale e associazioni del territorio nella creazione di una rete, che intervenga con azioni coordinate per sensibilizzare tutta la popolazione giovanile, in particolare gli under 30. Nel progetto sono coinvolti forze di polizia, polizia locale, Croce Rossa di Monza (prevenzione e sensibilizzazione sul territorio), Carrobiolo cooperativa sociale (percorsi educativi e formativi), Asst Monza Brianza, Aci/Autodromo di Monza, Itinerario Teatro (spettacolo teatrale ‘Stupefatto!’) e altri ancora. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcoltest fuori dai locali: il 41% dei ragazzi ha bevuto troppo

MonzaToday è in caricamento